ALAN FABBRI (LN): “LEGA TOUR: PRONTI AD AMMINISTRARE PER RIMEDIARE AI DANNI DEL PD”

“Noi ci siamo, siamo pronti a strappare Ferrara ad una amministrazione ormai logora, com’è quella del Pd che, per 70 anni ha governato, e non si è mai evoluta rispetto a certe posizioni di poteree che con scelte scellerate ha danneggiato territorio e cittadini. Abbiamo il sostegno di chi ci ha votato e le capacità per gestire questo territorio. Ferrara è tra le città più belle del mondo e noi vogliamo farla tornare allo splendore, anche economico, di un tempo. Per questo chiediamo la vostra fiducia, e non accettiamo più lezioni di professorini imbavagliati dalla loro ideologia, su come si amministra la città. Non le accettiamo e le rispediamo al mittente”.

Alan Fabbri capogruppo Lega Nord in Regione e segretario provinciale Lega Ferrara, insieme a Nicola Lodi, segretario comunale Lega, ha fatto tappa a San Martino, con il nostro tour “La Terra che ci Lega”, promosso da Lega Ferrara.

Tanti i temi toccati, davanti ad un pubblico importante e interessato.

“Basta fare business sull’accoglienza dei clandestini, come è accaduto con le assegnazioni dirette degli appalti alle cooperative che se ne occupano”, ha ribadito Fabbri “sì invece all’accoglienza di chi ha davvero bisogno e e vuole integrarsi”, ha aggiunto ricordando però che in provincia di Ferrara “i profughi siriani ospitati sono zero”.

“Basta anche con il pessimismo della sinistra che ha ingabbiato e bloccato per anni l’economia della città”, ha aggiunto “perchè certamente Ferrara è la città della cultura, ma dobbiamo ricordarci anche di chi con le mani lavora e ha costruito aziende in cui trovano poi impiego e futuro i ferraresi”. Per Fabbri “Uscendo da una logica di pessimismo Ferrara può tornare ad essere strategica anche come crocevia tra l’Emilia e il Veneto”, ma bisogna attuare “politiche di rilancio per il territorio e avere una spinta positiva verso il futuro e verso chi investe”.

Il tour toccherà nei prossimi mesi tutte le frazioni di Ferrara: “Incontreremo e ascolteremo tutti i cittadini per conoscere e raccogliere istanze e proposte dal territorio”, spiega Fabbri

“In questo momento in cui il Paese ha bisogno di tutti, le frazioni non possono più essere considerate un territorio di serie B”, aggiunge “ma vanno ascoltate e valorizzate per cogliere tutto queòlo che hanno da dare e da dire”, aggiunge Fabbri che promette: “Non trascureremo certo la città in questa serie di incontri: batteremo a tappeto anche Ferrara, organizzando incontri in tutte le sue zone e in tutti i quartieri, anche quelli più pericolosi coma la Gad”.

La prossima tappa del tour “La Terra che ci Lega”è fissata per il 20 novembre a Pontelagoscuro: alle ore 19.00 Alan Fabbri e Nicola Lodi incontreranno i cittadini al Central Bar di via Risorgimento 19/21 nella frazione di Pontelagoscuro.