ANDREA LIVERANI (LEGA): “FUSIONE CAMERE DI COMMERCIO: IL PD FA UN PASSO INDIETRO PER LIMITARE IL DANNO”

“Finalmente anche il Pd corregge il tiro su quello che sarebbe stato un clamoroso errore dovuto al pasticcio combinato dal governo Renzi sull’abolizione delle province. Siamo contenti che i presidenti provinciali si siano allineati alla visione della Lega e del ministro Centinaio che prestando la dovuta attenzione alle nostre terre ha bocciato l’idea della fusione”.

Così Andrea Liverani, consigliere regionale della Lega interviene sulla riforma delle Camere di Commercio che aveva avviato gli enti verso una fusione in un’unica realtà.

“Come ha detto il ministro questa idea della fusione è scellerata e bisogna fare di tutto perché si torni indietro” anche perchè “le Camere di commercio funzionano e non è logico modificarne l’assetto”, spiega Liverani “come dice Centinaio lasciamole lavorare”, aggiunge.

“Della stessa opinione sono anche i presidenti delle province di Ravenna e Ferrara che evidentemente si sono resi conto del danno che il loro stresso partito aveva innescato”, aggiunge Liverani “E’ sempre positivo quando la sinistra ammette di aver sbagliato tiro e fa un passo indietro”. Unificare i due enti “sarebbe stato dannoso per il territorio così come si è rivelata dannosa e malfatta la riforma Delrio degli enti provinciali a cui sono stati tolti i fondi ma lasciate le competenze”. Per Liverani “fortunatamente i tempi sono cambiati e ora con la Lega al governo si ragiona usando il buonsenso”.