ANDREA LIVERANI (LN) “SANTA LUCIA (FAENZA), DA ANNI SERVE UNA PISTA CICLABILE. I CITTADINI CONTINUANO A RISCHIARE LA VITA E IL COMUNE A FARE DELLE PROMESSE…”

Macchine che sfrecciano, carreggiata stretta e vie di uscita praticamente inesistenti: il risultato, per chi si avventura in sella alla sua bicicletta o a piedi, è un grande rischio. Sono esasperati i cittadini faentini della zona Santa Lucia: da tempo ormai immemore chiedono una pista ciclabile che conduca in sicurezza fino al sottopasso della ferrovia alle Bocche dei canali. Tra via Pittora e via San Prospero, i residenti hanno anche organizzato una raccolta firme.
A denunciare una situazione sempre più insostenibile è il consigliere regionale della Lega Nord Andrea Liverani, anche alla luce della “promessa” fatta dall’assessore ai lavori pubblici di Faenza.
Come si apprende da un articolo di stampa, l’assessore ha dichiarato che sarà il Comune a finanziare l’opera (per un tratto di circa quattrocento metri è stimata una spesa intorno ai duecentomila euro), nel caso non andasse a buon fine la richiesta di un contributo ministeriale. Si tratta del secondo tentativo, dopo che non era andata a buon fine la partecipazione a un bando regionale. “Qui rischiamo di arrivare a fine legislatura e dunque al 2020 – attacca Liverani, molto scettico sull’ipotesi di un intervento comunale  –  . Presenterò un’interrogazione alla Giunta regionale per capire i motivi di questo stallo, che sembra non avere fine”. In programma anche un’interpellanza in Comune a Faenza, col Carroccio che si farà portavoce del malcontento dei cittadini. “Che sono sempre più esasperati”, spiega il consigliere Tavazzani: “Da anni chiedono un intervento, sono stufi di rischiare la vita e che la rischino i loro figli”. Con un interrogativo di fondo, che emerge anche da questo caso: “Si trovano velocemente i soldi per tante cose”, ricorda Liverani, “ma perchè le esigenze dei cittadini sono sempre messe all’ultimo posto?”.