Bandi ed Avvisi pubblici.

Ultimo aggiornamento:14/04/2016x

In questa sezione riportiamo i BANDI e gli avvisi pubblici attivi e finanziati:

 

Fondi Regionali

 

Progetti di qualificazione dei beni ambientali e culturali 

Por Fesr 2014-2020, Asse 5, Azione 6.6.1 e 6.7.1 – Contributi per enti locali in forma singola o associata – Presentazione domande dal 22 febbraio 2016 

Il bando   intende valorizzare gli attrattori naturali, artistici e culturali che, per rilevanza strategica, sono in grado di migliorare la competitività turistica dei territori interessati e di tutto il sistema regionale coerentemente con le linee guida regionali per la promozione e la commercializzazione turistica.

Gli attrattori oggetto dei progetti di riqualificazione e valorizzazione del patrimonio naturale devono essere collocati nelle seguenti aree:

  • appennino emiliano-romagnolo
  • delta del Po
  • distretto turistico balneare della costa emiliano-romagnola.

Gli attrattori oggetto degli interventi di qualificazione e valorizzazione del patrimonio culturale devono essere collocati nelle seguenti aree:

  • città d’arte dell’Emilia-Romagna
  • aree del sisma del 2012
  • distretto turistico balneare della costa emiliano-romagnola.

Destinatari: Possono partecipare al bando enti locali in forma singola o associata, loro società in house e altri soggetti pubblici.

Scadenza: fino alle 23:55 del 30/04/2016

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/turismo/progetti-di-qualificazione-di-beni-ambientali-e-culturali

 

Promozione di progetti di investimento

Legge regionale 14/2014 art. 6 – Finanziamenti per singole imprese e aggregazioni di imprese costituite in forma consortile

Il bando è finalizzato a promuovere gli Accordi regionali di insediamento e sviluppo, ovvero a sostenere programmi di investimento che rispondano agli obiettivi di interesse regionale, di elevato valore strategico, tali da accrescere la capacità competitiva delle filiere e del sistema produttivo regionale e la loro capacità innovativa, di produrre significativi effetti occupazionali diretti e indiretti, a livello quantitativo e qualitativo, nonché positive ricadute sul territorio in termini di impatto economico, di sostenibilità ambientale e sociale. 

Destinatari:

  • le imprese singole che esercitano attività diretta alla produzione di beni e di servizi (come indicato all’art. 2195 del c.c.) non ancora attive in Emilia-Romagna ma che intendono investire sul territorio regionale o le imprese già presenti con almeno una unità locale in Emilia-Romagna
  • aggregazioni di imprese che esercitano attività diretta alla produzione di beni e di servizi (come indicato all’art. 2195 del c.c.) non ancora attive in Emilia-Romagna ma che intendono investire sul territorio regionale o le imprese già presenti con almeno una unità locale in Emilia-Romagna, costituite in forma consortile prima della le presentazione della domanda

Scadenze: fino alle 23:55 del 15/05/2016

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/turismo/progetti-di-qualificazione-di-beni-ambientali-e-culturali

 

Digitalizzazione delle sale cinematografiche – Anno 2016

Legge regionale n. 18/2015 – Bando per enti locali, fondazioni, associazioni e altri enti con finalità sociale, culturale, ricreativa e sportiva non costituiti in forma di impresa

Il bando, approvato dalla Giunta regionale intende supportare i processi di conversione alla tecnologia elettronica digitale delle sale cinematografiche, per favorire l’acquisizione di know-how tecnologico e con la finalità di consentire un salto qualitativo ai singoli soggetti gestori, incentivando progetti di investimento in innovazione tecnologica rispetto a sale (e schermi) cinematografiche non ancora interessate da processi di digitalizzazione.

Destinatari: Enti Locali, fondazioni, associazioni e altri enti con finalità sociale, culturale, ricreativa e sportiva non costituiti in forma di impresa. 

Scadenze: fino alle 17:00 del 16/05/2016

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/industria-artigianato-cooperazione-servizi/digitalizzazione-delle-sale-cinematografiche-anno-2016

 

 

Internazionalizzazione

Progetti di internazionalizzazione del sistema fieristico ed imprenditoriale regionale – Fiere e Filiere 2016

Il bando è finalizzato all’erogazione di contributi in favore delle Società fieristiche e degli organizzatori di manifestazioni fieristiche con qualifica internazionale, per progetti di internazionalizzazione del sistema fieristico ed imprenditoriale regionale.

I progetti, da realizzarsi in relazione a manifestazioni fieristiche internazionali e certificate che si svolgono in Emilia-Romagna devono supportare e incrementare le opportunità commerciali, di collaborazione industriale e di investimento delle piccole e medie imprese (PMI) dell’Emilia- Romagna. 

Scadenza:  fino alle 16:00 del 31/05/2016

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/internazionalizzazione/doc/progetti-di-internazionalizzazione-del-sistema-fieristico-ed-imprenditoriale-regionale-fiere-e-filiere-2016

 

 

Progetti di promozione del sistema produttivo regionale sui mercati esteri europei ed extra-europei

Bricst plus 2013-2015, terza annualità – Contributi per associazioni imprenditoriali, Camere di commercio, università, strutture di ricerca e Fondazioni

Bando per la presentazione di progetti di promozione dell’internazionalizzazione delle imprese dell’Emilia-Romagna.

Destinatari: Le proposte possono essere presentate da associazioni imprenditoriali, Camere di commercio italiane e Unione delle camere di commercio con sede in Emilia-Romagna, Camere di commercio italiane all’estero, università, strutture di ricerca e Fondazioni.

Scadenza: fino alle 16:00 del 31/05/2016 

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/internazionalizzazione/progetti-di-promozione-

 

Progetti di promozione dell’export per imprese non esportatrici

Asse 3, azione 3.4.1 – Contributi per piccole e medie imprese singole e reti di pmi

Il bando intende rafforzare le capacità organizzative e manageriali delle imprese, per renderle capaci di affrontare i mercati internazionali, contribuendo a diversificare i mercati di sbocco e a rafforzare la competitività del sistema produttivo regionale. In particolare il bando vuole accrescere il numero delle imprese esportatrici e attraverso queste la quota di prodotti e servizi esportati. Questo obiettivo è perseguito mettendo a disposizione delle imprese finanziamenti a fondo perduto per progetti pluriennali in grado di produrre mutamenti strutturali nell’azienda.

Gli elementi cruciali sono la creazione delle condizioni interne per la pianificazione, l’avvio e il consolidamento di percorsi di internazionalizzazione di medio periodo.

Beneficiari

Destinatari: Possono partecipare al bando:

  • le imprese di micro, piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna;
  • le reti formali di imprese micro, piccola e media dimensione, tutte non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi tutte sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate.

Scadenza: fino alle 16:00 del 30/09/2016 

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/internazionalizzazione/progetti%20promozione%20export

 

 

Associazioni di consumatori – Anno 2016

Legge regionale 45/92 – Contributi per le associazioni di consumatori-utenti iscritti ai registri regionali 

Il bando prevede   contributi per leassociazioni dei consumatori-utenti iscritte al registro regionale, nella misura massima del 60% delle spese ammissibili, per la realizzazione di programmi di attività di assistenza e consulenza al consumatore-utente, finalizzati alla risoluzione extragiudiziale delle controversie mediante pratiche di contenzioso e procedure di conciliazioni paritetiche, nonché quelle presso

  • Authority competenti
  • Camere di commercio
  • Co.Re.Com
  • Organismi regionali accreditati presso il Ministero della Giustizia e iscritti al registro ai sensi dell’art. 16 del D.Lgs. n. 28/2010
  • L’ Arbitro bancario finanziario (Abf).

Destinatari: Associazioni 

Scadenza: fino alle 23:55 del 20/10/2016

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/commercio/associazioni-di-consumatori-anno-2016-2

 

Fondo di rotazione

Programma Attività Produttive, Misura 2.2, Azione C – Fondo per società cooperative tramite finanziamenti agevolati a valere sul fondo rotativo Foncooper

La Regione sostiene gli investimenti delle imprese cooperative mediante finanziamenti agevolati offerti al sistema cooperativo a valere sul fondo di rotazione Foncooper gestito da Unicredit s.p.a. 

L’intervento è rivolto alle società cooperative regolarmente costituite, escluse quelle di abitazione, rientranti nei limiti dimensionali previsti per le pmi di cui al decreto del Ministero Attività produttive del 18/4/2005.

Attraverso Foncooper la regione concede finanziamenti agevolati per la realizzazione di progetti finalizzati all’aumento della produttività o dell’occupazione, alla valorizzazione dei prodotti, alla razionalizzazione del settore distributivo, alla realizzazione o acquisto di impianti nel settore della produzione e della distribuzione del turismo e dei servizi, alla ristrutturazione e riconversione degli impianti. 

Destinatari: Imprese

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/industria-artigianato-cooperazione-servizi/fondo-rotazione-foncooper

 

 

Agevolazioni sotto forma di garanzia e contributi in conto interessi gestiti da consorzi-fidi e cooperative di garanzia

Sviluppo e riqualificazione del patrimonio e dell’offerta turistica regionale (Legge regionale 40/02) – Titolo IV – Art. 15

La legge regionale 40/02 disciplina l´offerta turistica in Emilia-Romagna, programma e finanzia gli interventi per riqualificare il settore turistico.

I criteri applicativi sono stati approvati con delibera consiliare n. 462 del 6 marzo 2003.

Le domande di contributo possono essere presentate in ogni momento dell’anno, a sportello, salvo esaurimento fondi, ai consorzi fidi e alle cooperative di garanzia convenzionate con la Regione Emilia-Romagna.

Le domande si possono presentare per:

  • strutture ricettive come alberghi, campeggi, villaggi turistici, ostelli;
  • stabilimenti balneari, imbarcazioni e punti di ormeggio;
  • stabilimenti termali e strutture ricettive poste in aree termali;
  • esercizi di ristorazione (solo in alcuni casi).

Destinatari:

Operatori turistici associati a consorzi-fidi e cooperative di garanzia.

Le cooperative e i consorzi-fidi devono aver ottenuto i contributi previsti dalla legge per la costituzione dei fondi di garanzia e per interessi.

Tutti gli imprenditori turistici possono associarsi ai consorzi e cooperative della propria provincia. 

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/turismo/agevolazioni-sotto-forma-di-garanzia-e-contributi-in-conto-interessi-gestiti-da-consorzi-fidi-e-cooperative-di-garanzia

 

Realizzazione di infrastrutture in fibra ottica per l’abilitazione alla banda ultra larga

Asse 2, azione 2.1.1 Manifestazione di interesse rivolta ai Comuni e alle Unione dei comuni dell’Emilia-Romagna

La manifestazione di interesse, intende creare le condizioni ideali allo sviluppo di un mercato competitivo delle imprese emiliano-romagnole tramite la realizzazione di infrastrutture di rete pubbliche in fibra ottica per assicurare la disponibilità dei servizi di accesso ad Internet a 100 Mbps nelle aree produttive dell’Emilia-Romagna in cui si registra un fallimento del mercato nell’offerta e nell’accesso ai servizi della banda larga e ultra larga e per questo ricadenti nella classificazione delle aree bianche definite dalle consultazioni periodiche del Ministero dello Sviluppo Economico.

Destinatari: Comuni e Unioni di Comuni.

Scadenza: fino alle 17:00 del 15/04/2016

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/ricerca-e-innovazione/realizzazione-di-infrastrutture-in-fibra-ottica-per-l2019abilitazione-alla-banda-ultra-larga

 

 

Contributi alle imprese per la ricostruzione

Le imprese colpite dal terremoto possono richiedere i contributi fino al 30 aprile 2016

Le imprese colpite dal terremoto possono richiedere i contributi relativi a riparazione, ripristino, miglioramento sismico e ricostruzione di immobili ad uso produttivo distrutti o danneggiati, per la riparazione e l’acquisto di beni mobili strumentali all’attività, per la ricostituzione delle scorte distrutte o danneggiate, per la delocalizzazione.

Le domande di contributo possono essere presentate tramite l’applicativo Sfinge.

L’obbiettivo è sostenere gli interventi finalizzati alla ripresa e alla piena funzionalità dell’attività produttiva.

Destinatari: Imprese

Scadenza: fino alle 23:55 del 30/04/2016

http://imprese.regione.emilia-romagna.it/Finanziamenti/industria-artigianato-cooperazione-servizi/contributi-alle-imprese-per-la-ricostruzione

 

Fondi ministeriali o privati

  • Nessun bando al momento

 

Fondo Sociale Europeo

 

Primo invito a presentare progetti in attuazione del Piano triennale Alte Competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità

L’invito intende dare prima attuazione al “Piano Triennale Integrato Fondo Sociale Europeo, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale. Alte competenze per la ricerca, il trasferimento tecnologico e l’imprenditorialità”. In particolare, la procedura selezionerà progetti al fine di rendere disponibili alle persone misure volte a sostenere la partecipazione a percorsi di formazione e ricerca che consentano di acquisire nuove conoscenze e competenze necessarie alle imprese per affrontare le sfide del cambiamento e favorendo un inserimento lavorativo qualificato.

I progetti candidati saranno valutati e selezionati in funzione della loro strategicità e coerenza con le politiche regionali di sviluppo, dell’impatto sull’occupazione e sulla competitività, della coerenza e qualità delle misure previste, della coerenza e completezza del partenariato pubblico/privato coinvolto.

I progetti candidati dovranno essere riconducibili a due ambiti:

  1. RISORSE UMANE PER LA TECNOLOGIA DIGITALE
  2. RISORSE UMANE PER LA SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE

Soggetti ammessi alla presentazione dei progetti:

I progetti dovranno essere candidati, pena la non ammissibilità, da un partenariato pubblico-privato costituito da almeno un soggetto per ciascuna delle seguenti tipologie:

  • Enti e/o Istituzioni accreditati all’istituzione di corsi di dottorato o ammessi a conferire assegni per lo svolgimento di attività di ricerca,
  • Enti/Organizzazioni e/o laboratori/centri di ricerca ed innovazione,
  • Imprese e/o Consorzi di imprese e/o Reti di imprese.

Termini di presentazione:

entro il 3 maggio 2016

http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/bandi-regionali/primo-invito-a-presentare-progetti-piano-triennale-alte-competenze

 

 

Invito a presentare operazioni a supporto dei processi di innovazione e sviluppo – PO Fse 2014/2020 Obiettivo tematico 8 – Priorità di investimento 8.5

Obiettivo dell’invito è rendere disponibili Piani di intervento per accompagnare i sistemi di imprese a cogliere le opportunità di innovazione connesse ai processi di internazionalizzazione, digitalizzazione e sviluppo sostenibile (Azione 1) e azioni di informazione per sensibilizzare i soggetti coinvolti nello sviluppo del sistema economico-produttivo regionale (Azione 2).

(Azione 1)

Potranno essere candidate operazioni che attuano Piani di intervento volti a sostenere leimprese del territorio regionale che intendono realizzare innovazioni organizzative, gestionali e di processo/prodotto in risposta ai cambiamenti connessi all’internazionalizzazione, alla digitalizzazione e allo sviluppo sostenibile.

Destinatari: imprenditori di imprese manifatturiere e di servizi oppure terziario e turismo

(Azione 2)

Potranno essere candidate solo operazioni coerenti e direttamente correlate ad una delle operazioni candidate sull’Azione 1). Le operazioni dovranno ricomprendere azioni di sensibilizzazione rivolte al sistema economico e produttivo e a tutti i soggetti potenzialmente coinvolti nei processi di innovazione e sviluppo. I seminari dovranno essere finalizzati a informare sulle opportunità connesse ai processi di innovazione e a promuovere la partecipazione alle opportunità formative dell’Azione 1.

Destinatari: Organismi accreditati per l’ambito “Formazione continua e permanente” ai sensi della normativa vigente.

Termini di scadenza: dal 20/04/2016 alle 12:00 del 31/05/2016

http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/bandi-regionali/invito-a-presentare-operazioni-a-supporto-processi-di-innovazione-e-sviluppo-po-fse-2014-2020-obiettivo-tematico-8

 

 

Invito a presentare operazioni di politica attiva del lavoro finalizzate al reinserimento occupazionale dei lavoratori posti in mobilità nell’ambito di crisi aziendali – PO FSE 2014/2020 Obiettivo tematico 8 – Procedura presentazione just in time

L’invito ha l’obiettivo di attivare misure straordinarie per far fronte a crisi aziendali con esuberi di oltre 50 unità, che hanno impatti non gestibili con le misure ordinarie. In particolare, riguarda le crisi che si concludono con procedure di mobilità sulla base di accordi tra le parti, condivisi in sede istituzionale, in cui la Regione si sia impegnata a intervenire con risorse proprie.

Le operazioni selezionate consentiranno di offrire tempestivamente ai lavoratori in mobilità percorsi personalizzati di orientamento e formazione, per favorire il loro reinserimento nel mercato del lavoro.

Destinatari: lavoratori in mobilità di aziende in cui si prevedono esuberi superiori a 50 unità e un impegno straordinario della Regione a favore dei lavoratori. I destinatari potranno beneficiarne entro 12 mesi dall’iscrizione alle liste di mobilità.

Termini di presentazione: fino alle 12:00 del 29/11/2018

http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/bandi-regionali/invito-operazioni-politica-attiva-reinserimento-lavoratori-in-mobilita-crisi-aziendali-po-fse-2014-2020-obiettivo-8

 

Fondo Europeo Sviluppo Regionale (FESR)

 

 

 

 

Piano di Sviluppo Rurale (PSR)

 

 

 

  • Investimenti in aziende agricole in approccio individuale e di sistema 4.1.01 NUOVO
    Il tipo di operazione contribuisce alle Focus area P2A e P3A e promuove l’ammodernamento delle aziende per migliorarne l’efficienza economica, ambientale e sociale. Le spese ammissibili sono quelle sostenute per investimenti realizzati sul territorio regionale (esempio: costruzione/ristrutturazione immobili produttivi; miglioramenti fondiari; macchinari, attrezzature funzionali al processo innovativo aziendale; impianti lavorazione/trasformazione dei prodotti aziendali; investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali; investimenti immateriali connessi alle precedenti voci di spesa quali onorari di professionisti/consulenti e studi di fattibilità; investimenti immateriali quali: acquisizione/sviluppo programmi informatici, acquisizione di brevetti/licenze, etc)
    Beneficiari: imprese agricole.
    Termini di presentazione: dal 15 aprile 2016 al 15 luglio 2016
    Link: http://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/psr-2014-2020/bandi/bandi-2016/investimenti-in-aziende-agricole

 

  • Indennità a favore delle zone soggette a vincoli naturali – Annualità 2016
    Tipo di operazione: 13.1.01 “Pagamenti compensativi per le zone montane” 13.1.02“Pagamenti compensativi per altre zone soggette a vincoli naturali significativi”.
    Operazione 13.1.01 Il tipo di operazione appartiene alla Focus area P4A e prevede un’indennità per i mancati redditi e i costi correlati allo svolgimento dell’attività nelle zone montane. Beneficiari: agricoltori in attività, consorzi e proprietà collettive, e/o altre aggregazioni di proprietari.
    Operazione 13.1.02 Il tipo di operazione appartiene alla Focus area P4A e prevede indennità calcolata sui mancati redditi e sui costi correlati dallo svolgimento dell’attività in zone affette da vincoli naturali significativi. Beneficiari: agricoltori in attività, consorzi e proprietà collettive, e/o altre aggregazioni di proprietari.
    Destinatari: agricoltori in attività che conducono agricole nelle zone montane ( operazione 13.1.01) o nelle zone diverse dalle zone montane ( operazione 13.1.02)
    Termini di presentazione domande: dal 13 aprile 2016 al 16 maggio 2016
Back to Top