BARGI E BAGNOLI (LN): “SICUREZZA, A MODENA NIENTE AGENTI IN PIU’: COLPA DELLE INEFFICACI POLITICHE DI MUZZARELLI”

“Ancora una volta Modena resta esclusa dal potenziamento delle piante organiche delle questure: niente uomini in più nonostante il territorio ne abbia assoluto bisogno. Paghiamo così l’inefficacia di una politica locale, che non sa farsi valere e non trova soluzioni alternative”.
Stefano Bargi, consigliere regionale Lega Nord, e Luca Bagnoli, referente Lega nel territorio intervengono dopo il comunicato del Siulp che annuncia l’esclusione di Modena dalle questure per cui è previsto un potenziamento, con nuove assegnazioni di agenti.
“Mentre a livello nazionale le classifiche ci danno in discesa sul fronte sicurezza e le cronache locali sono piene di episodi, anche gravi, di criminalità, non più tardi dello scorso 2 marzo ad un incontro con i sindacati, presenti in sala prefetto e questore, il sindaco Gian Carlo Muzzarelli, per l’ennesima volta, ha ribadito che la sicurezza a Modena è soprattutto un fatto di percezione”, spiega Bagnoli.
Sappia il sindaco che “i cittadini non la bevono più questa storiella che ormai è retorica politica e che, come è noto, i numeri che danno reati in calo sono falsati dal fatto che molti reati minori, non vengono nemmeno più denunciati, come affermano le stesse associazioni di categoria”. L’inefficacia delle politiche di Muzzarelli è “dimostrata dalle tante aree di degrado presenti in città e mai sanate”, contiunuano Bargi e Bagnoli“così come inefficace risulta anche la gestione della Polizia Municipale, in carico al Sindaco”, proseguono.

“Siamo già intervenuti diverse volte per segnalare l’urgenza di un potenziamento degli organici”, aggiunge Bargi. “C’è bisogno di un piano alternativo perchè, come dimostra la cronaca le soluzioni proposte nell’impiego della polizia municipale e delle Forze dell’ordine non hanno funzionato”, spiega il consigliere. “Anche le sollecitazioni di Muzzarelli a Minniti sono cadute nel vuoto, segno della scarsa autorevolezza del sindaco. E’ giunto il momento di non nascondersi più dietro le solite frasi e giustificazioni: il prefetto si attivi per garantire a Modena la qualità di vita che merita”, spiega ancora Bargi.
E Bagnoli, ricordando le parople del sindaco, conclude: “Muzzarelli afferma che qui a Modena c’è una buon gioco di squadra che opera per garantire la sicurezza? Speriamo allora che questa squadra non faccia la fine del Modena…”.