BARGI (LN): “MISSIONE IN CRIMEA, TORNIAMO LA’ PER SALVARE I RAPPORTI CON UN MERCATO CRUCIALE PER LE NOSTRE IMPRESE”

Il consigliere regionale della Lega Nord Stefano Bargi è protagonista di una nuova missione nella Crimea russa, al fine di rinsaldare lo strategico rapporto con uno dei territori tradizionalmente più affini all’export emiliano-romagnolo. “Malgrado l’autolesionistico rinnovo delle sanzioni da parte dell’Unione europea verso la Russia – spiega Bargi – e il costante, pilatesco atteggiamento della nostra Regione, che in questi anni di guerra commerciale, con gravi danni alle nostre imprese, non ha mai preso posizione, torniamo là con una delegazione totalmente emiliano romagnola”. Insieme al consigliere, partono  infatti rappresentanti dei Comuni di Bondeno e Castell’Arquato e dell’associazione Russia – Emilia romagna. Con un obiettivo: “Stringere patti di amicizia  tra i comuni emiliani e quelli di Feodosia e Jalta – prosegue Bargi – , incontrare rappresentanti della diaspora italiana in Crimea e confrontarci con la camera  di commercio della penisola, al fine di comprendere in quali settori e su quali prodotti e investimenti possiamo collaborare, per cercare di salvare i rapporti con un mercato che dava molto alla nostra Regione e a tutto il Paese”.