BARGI (LN): “SERRA, QUASI UN MILIONE DI EURO E DUE SCUOLE ANCORA INAGIBILI. E’ UNO SCANDALO”

“La Regione ha speso quasi un milione di euro per le scuole ‘Cavani’ di Serramazzoni, ma alunni e insegnanti sono ancora costretti a fare lezione nei prefabbricati. E’ urgente che la Giunta Bonaccini fornisca spiegazioni e soprattutto si attivi affinché questa situazione trovi la sua normale conclusione: il ritorno della scuola nella struttura prevista”. Stefano Bargi, consigliere della Lega Nord, si dice “allarmato” dal protrarsi di una situazione negativa che nasce da lontano. “Il primo contributo dalla Regione, di 136mila euro, è datato 2011, quindi nel biennio 2014-15 sono stati finanziati altri 800mila euro per l’adeguamento antisismico. Il totale non è esattamente una cifra di poco conto, eppure all’interno dell’edificio si riscontrano tuttora carenze strutturali: tra le urgenze, chiaramente, vi è anche una risposta del Comune di Serramazzoni, perché qui si sta parlando di soldi pubblici investiti senza risultati”.

La situazione delle ‘Cavani’ non è purtroppo isolata. Come fa notare il consigliere in un’interrogazione alla Giunta Regionale, “anche gli alunni delle elementari ‘Casolari’ devono andare a scuola in un prefabbricato. Una condizione che penalizza fortemente bambini, genitori e personale impiegato negli istituti: inaccettabile, considerando le risorse impiegate”. Ecco perché Bargi chiede “tempi finalmente chiari per il ritorno degli alunni nelle due scuole. Hanno il diritto di saperlo non solo le famiglie, ma anche i contribuenti:  quasi un milione di euro speso e un’agibilità ancora mancante sono argomenti per cui gridare tranquillamente allo scandalo”.