CASO IBC, POMPIGNOLI (LN): “IL DIRETTORE DELL’ENTE E BONACCINI RIFERISCANO SUBITO IN COMMISSIONE”. FABBRI (LN): “ZUCCHINI SI AUTOSOSPENDA, E’ ORA DI FARE CHIAREZZA”

La convocazione del direttore Alessandro Zucchini e del governatore Bonaccini presso la Commissione affari istituzionali e bilancio “per fare chiarezza” sul caso Ibc e dipendenti assenteisti. La chiede il presidente della Commissione Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega Nord, alla luce dei fatti che hanno portato sulla ribalta nazionale l’ente (Istituto per i beni artistici culturali e naturali) finanziato dalla Regione. “E’ urgente che la direzione di Ibc e il presidente Bonaccini riferiscano e spieghino come sia stato possibile arrivare a questo punto, come evidenziato da un servizio televisivo trasmesso in prima serata su un canale nazionale”, sottolinea Pompignoli.

“Zucchini deve autosospendersi”. E’ l’affondo di Alan  Fabbri, capogruppo LN in Regione. “Una decisione doverosa – sostiene il capogruppo del Carroccio emiliano-romagnolo – alla luce di quanto sta emergendo. Una significativa quota di dipendenti sarebbe coinvolta in quanto accaduto, non è accettabile. Da anni come Lega Nord chiediamo maggior trasparenza nella gestione di Ibc, nel controllo da parte della Regione che sovvenziona l’ente e nel sistema delle assunzioni. Un caso del genere rischia di gettare un’ombra di pericolosa opacità su tutta la Regione”, sottolinea Fabbri.