CISPADANA: LA LEGA, LA MODIFICA AL PIANO E’ UNA VITTORIA DEL CARROCCIO. ORA VIGILARE PER LA DIFESA DEL TERRITORIO

“Lo spostamento della Cispadana che torna ora al suo vecchio tracciato a sud di Alberone è una vittoria della Lega Nord che da sempre si è schierata contro la linea di chi voleva fare passare la nuova autostrada a poche decine di metri a nord dell’abitato andando a creare un evidente impatto devastante per i residenti”.

Alan Fabbri, capogruppo del Carroccio in via Aldo Moro e il consigliere regionale Marco Pettazzoni puntano così i riflettori sull’importante risultato raggiunto a tutela dei residenti e dell’ambiente complimentandosi nel contempo con l’assessore regionale Donini per avere accolto e sostenuto l’istanza che si è levata forte dal territorio.

“Ci siamo da sempre schierati contro un tracciato che era stato disegnato sulla carta da chi forse non conosce questi luoghi e  che nella realtà avrebbe avuto un impatto pesantissimo per il territorio. Ora – continuano -, con il ritorno alla vecchia C2C , prevedendo l’attraversamento dei terreni delle Partecipanze agrarie di Cento, allontanandosi adeguatamente dal centro abitato, le cose cambiano. Ma ancora non basta. Se, infatti, lamodifica del tratto centese dell’autostrada regionale  è una nota positiva, questo non vuol dire che la battaglia sia finita. Ora – spiegano Fabbri e Pettazzoni -, la guardia deve essere tenuta alta se non altissima, per la salvaguardia del territorio. Il passaggio fra Alberone e XII Morelli – continuano – deve essere il meno impattante possibile. Per questo come Lega Nord non abbasseremo l’attenzione e continueremo a vigilare, al fianco dei cittadini, affinché il nuovo progetto tenga in considerazione le esigenze di chi vive in questo territorio e l’ambiente stesso. La nostra terra – concludono – ha già dato tanto. Adesso è il momento di difenderla”.