DELMONTE (LN): “PARMA-SUZZARA, ENNESIMO APPIEDAMENTO DI PENDOLARI: QUANTO BISOGNERA’ ANCORA ASPETTARE PRIMA CHE LA TRATTA FERROVIARIA VENGA RIPRISTINATA?”

“Quanto bisognerà ancora attendere prima che la tratta ferroviaria Parma-Guastalla-Suzzara venga ripristinata?”. A chiederlo è il consigliere della Lega Nord, Gabriele Delmonte, che oggi ha depositato un atto ispettivo nel quale chiede alla Giunta regionale come mai, nonostante lo scorso 6 agosto Fer avesse annunciato che “avrebbe completato la sistemazione della linea Parma-Suzzara entro 90 giorni”, ad oggi la tratta non sia ancora stata riattivata, provocando numerosi disagi all’utenza.

“E’ evidente che il servizio di autobus sostitutivi della tratta ferroviaria Parma – Guastalla – Suzzara, attivato quasi un anno fa a seguito dell’alluvione di Lentigione, non sia in grado di espletare un servizio di qualità come quello garantito dai mezzi su rotaia: tant’è che solo martedì scorso, 20 novembre, uno dei due autobus mattutini del sopracitato servizio è arrivato a Boretto dove, tuttavia, non ha effettuato la fermato, lasciando a piedi circa 50 persone tra studenti, lavoratori e pendolari. Un episodio analogo era accaduto appena qualche mese fa, anche se nel corso del tragitto inverso, quello che da Parma porta a Suzzara: anche in quell’occasione vennero “appiedati” numerosi passeggeri del secondo pullman che stava trasbordando i passeggeri alla fermato del treno di Brescello” spiega il consigliere del Carroccio.

Evidenti ed inevitabili i disagi provocati ai cittadini da un servizio che più volte ha già mostrato queste criticità.

Pertanto: “A che punto sono i lavori di Fer per il ripristino della tratta ferroviaria in oggetto? Quando verranno completati? Nel frattempo, come si intendono arginare le problematicità emerse dal servizio-autobus sostitutivo della linea ferroviaria?” chiede Delmonte nella sua interrogazione.