118 – Problemi di indirizzamento dei mezzi di soccorso.

Testo dell'atto

PREMESSO CHE

  • Il 118 è un servizio pubblico e gratuito di pronto intervento sanitario, attivo 24 ore su 24, coordinato da una centrale operativa che gestisce tutte le chiamate per necessità urgenti e di emergenza sanitaria;
  • Per quanto riguarda l’area EMILIA OVEST, che comprende le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia, la centrale operativa è ubicata nella città di Parma;
  • A partire da Ottobre 2014, le chiamate al 118 provenienti dalla Provincia di Reggio Emilia sono ricevute, prese in carico e smistate dagli operatori della Centrale Operativa dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma;
  • L’attività principale della Centrale Operativa 118 è fornire la risposta più qualificata e rapida possibile nelle situazioni di emergenza ed urgenza sanitaria;
  • Il numero telefonico unico 118 riceve le chiamate di soccorso da parte dei cittadini ai quali vengono rivolte alcune domande, per stabilire al meglio quanto sta accadendo e per individuare nel modo più preciso possibile il luogo dell’incidente o della criticità;
  • In base alle risposte ricevute gli infermieri del 118 attribuiscono un codice all’urgenza in atto e inviano il mezzo più appropriato all’intervento.

RILEVATO CHE

  • In base a diverse segnalazioni e osservazioni da parte di cittadini nonché degli stessi operatori, risulta di frequente che quando la centrale di Parma deve intervenire sul territorio della Provincia di Reggio Emilia, l’indicazione delle strade e delle vie non siano sempre corretti, deviando erroneamente i mezzi di soccorso all’interno della città anziché nel territorio provinciale;
  • Questo può essere riconducibile, in parte, alla molteplicità di vie similari all’interno del territorio provinciale (una su tutte, Via Fratelli Cervi, diffusissima in Provincia di Reggio Emilia) ma anche alla difficoltà di individuare con precisione il luogo da cui arriva la richiesta di aiuto;
  • Il problema della localizzazione della telefonata potrebbe essere risolto grazie all’adozione del Numero Unico di Emergenza – 112;
  • Il NUE 112 rappresenta un modello in linea con i più stringenti requisiti dettati dalla normativa comunitaria. Offre infatti, la garanzia di una risposta da parte delle Amministrazioni coinvolte (Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco, Soccorso Sanitario) alle chiamate di emergenza/soccorso effettuate da qualunque cittadino italiano o straniero da telefono fisso o mobile, la funzionalità di localizzazione e/o identificazione del chiamante sia da telefonia fissa sia da mobile, l’accesso ai diversamente abili e sicurezza e tracciabilità della chiamata.

Interroga la Giunta regionale per sapere

  • Se è a conoscenza delle problematiche di localizzazione delle telefonate di emergenza da parte della centrale operativa di Parma sul territorio reggiano;
  • Se è a conoscenza di quanti siano il numero di casi in cui sono avvenuti queste incomprensioni e in quali di queste siano derivate conseguenze (e di quale entità) per i cittadini oggetto dell’intervento;
  • Se intende applicarsi e impegnarsi verso un ammodernamento delle tecnologie nonché delle strutture operative e di gestione del 118.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 6 giugno 2017
  • Firmatari Delmonte
Scarica Atto
Back to Top