APE di Montecchio Emilia.

Testo dell'atto

PREMESSO CHE

  • L’Ape srl di Montecchio Emilia (RE) è azienda leader nel comparto manufatti in cemento per strutture prefabbricate, controllata quasi completamente da Unieco;
  • L’azienda è stata dichiarata fallita lo scorso 24 marzo; fallimento causato da una crisi derivante dai pagamenti non ottenuti per i lavori effettuati: il più eclatante è quello riguardante i lavori realizzati per l’Università di Milano, con la ditta assegnataria che doveva eseguire i lavori avviata alla procedura fallimentare. In tal modo si è bloccata una commessa che avrebbe consentito all’azienda di continuare la propria attività;
  • Successivamente al fallimento dichiarato a Marzo, i lavoratori sono stati messi in cassa integrazione straordinaria a zero ore fino ad Ottobre 2017;
  • Gli ammortizzatori sociali non sono però garantiti in quanto, di fatto, l’azienda non esiste più.

RILEVATO CHE

  • L’urgenza al momento è cercare di mantenere gli ammortizzatori sociali, che ad oggi rappresentano l’unico appiglio di salvezza possibile per i 63 lavoratori e per le loro famiglie;
  • A Novembre, con delibera di Giunta n. 1984/2016, la Regione ha finanziato per un importo di 25 milioni e 500 mila euro la Cassa Integrazione Guadagni in Deroga Regionale;
  • Nel medesimo atto vengono definite le risorse, la durata e la platea di imprese e lavoratori a cui è destinata.

 

Interroga la Giunta regionale per sapere

  • Se i lavoratori dell’Ape srl di Montecchio Emilia, ad oggi in Cassa Integrazione Straordinaria a zero ore, rientrano o possano rientrare nella categoria beneficiaria della Cassa integrazione guadagni in deroga regionale.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 27 aprile 2017
  • Firmatari Delmonte
Scarica Atto
Back to Top