Barriere architettoniche e doppie graduatorie. Caos a Imola.

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto
Consigliere del Gruppo Lega Nord

 

Premesso che:

  • la legge n. 13 del 1989 (Disposizioni per favorire il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati), che istituisce un Fondo per l’erogazione di contributi a fondo perduto per la realizzazione di interventi finalizzati al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati ad uso abitativo, in quelli pubblici e privati adibiti a centri o istituti residenziali per l’assistenza agli invalidi e per rendere accessibili e fruibili le aree in cui si trovano tali edifici;

 

  • l’art. 56 della Legge regionale 08 agosto 2001, n 24 (Disciplina generale dell’intervento pubblico nel settore abitativo) istituisce un fondo regionale per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche;

 

Considerato che:

  • nei comuni del Circondario Imolese sono previsti stanziamenti per 57mila euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche su un totale di risorse per 2milioni di euro previsti per tutta la Regione;

 

  • le risorse provengono dal Fondo per l’eliminazione e per il superamento delle barriere architettoniche e saranno erogate alle famiglie beneficiare direttamente dal Comune in cui risiedono;

 

Rilevato che:

  • in seguito all’istituzione del Fondo Regionale (LR 24/2001) e alla sua regolamentazione attraverso deliberazioni di Giunta Regionale (171/2014 e 1272/2104) esistono due graduatorie comunali “parallele” (statale e regionale);

 

  • le graduatorie regionali sono redatte sulla base della tipologia di invalidità (totale o parziale) e all’interno delle due tipologie di invalidità, del valore ISEE del nucleo famigliare dell’invalido;

 

  • le graduatorie statali sono formulate prendendo in considerazione solo la tipologia di invalidità e la data di presentazione della domanda ma non il valore ISEE;

 

Visto che:

  • ad una mia interrogazione sul tema (212/2015) si rispose che con le deliberazioni della Giunta Regionale 171/2014 e 1272/2014 si è provveduto a dare attuazione alle disposizioni della legge regionale 24/2001. Art.56, fissando i criteri di funzionamento del Fondo regionale per l’eliminazione e il superamento delle barriere architettoniche, con l’intento di superare, almeno in parte, l’attuale situazione di non soddisfacimento delle domande giacenti nelle graduatorie della L.13/1989, non più finanziata dallo stato dal 2004;

 

Interroga la Giunta per sapere:

  • se la situazione delle graduatorie “parallele” è stata superata;

 

  • se nel Comune di Imola risultano richieste della graduatoria statale ancora inevase;

 

  • quante, delle sei richieste accolte nel Comune di Imola, risultavano iscritte nella graduatoria statale;

 

  • quante sono ad oggi, per il Comune di Imola, le richieste senza assegnazione nella graduatoria statale e quante nella graduatoria regionale.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 2 novembre 2017
  • Firmatari Marchetti
Scarica Atto Scarica Risposta
Back to Top