Chiusura biglietteria stazione Borgotaro (PR).

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Consigliere regionale del gruppo Lega Nord Emilia e Romagna

Premesso che:

  • In materia di trasporto ferroviario regionale e locale competono alla Regione tutte le funzioni programmatorie, amministrative e di finanziamento dei servizi di trasporto pubblico;
  • La Regione persegue il miglioramento delle prestazioni del trasporto ferroviario e l’integrazione con il trasporto nazionale, con i sistemi di mobilità urbana e locale, con i sistemi di trasporto aereo e marittimo, e anche con i sistemi di gestione della logistica delle merci;
  • La Regione Emilia-Romagna è impegnata direttamente nelle attività di mantenimento dell’efficienza e di potenziamento delle linee ferroviarie regionali e del materiale rotabile, oltre che nel miglioramento delle condizioni di sicurezza, finanziando il settore ferroviario con risorse sia proprie, sia trasferite dallo Stato.

Rilevato che

  • Il 6 aprile 2018 Trenitalia presenterà il Piano Nazionale di razionalizzazione delle biglietterie;
  • I media hanno diffuso la notizia che saranno chiuse biglietterie gestite da personale di diverse stazioni in Emilia-Romagna tra le quali quella di Borgo Val di Taro.
  • La decisione di chiusura è già stata comunicata dagli amministratori di Trenitalia ai sindaci dei Comuni in cui si trovano le stazioni interessate in una riunione tenutasi il 5 dicembre u.s..

Osservato che la stazione ferroviaria di Borgo Val di Taro serve un ampio comprensorio territoriale montano all’interno del quale è il principale punto di riferimento per i trasporti ferroviari essendo le altre stazioni nel comprensorio di importanza notevolmente inferiore.

Considerato che proprio per la sua importanza sul territorio di riferimento è opportuno che in tale stazione siano attivi più servizi possibili per i passeggeri compreso quello di biglietteria gestita da personale che oltre all’erogazione dei titoli di viaggio svolge la funzione di unico punto informativo specie per la clientela scarsamente informatizzata e rimarrebbe l’unico servizio di quel genere su tutto il comprensorio montano che ha come riferimento Borgo Val di Taro.

Interroga la Giunta regionale per sapere

Se concorda che per l’importanza che ha la stazione di Borgo Val di Taro su tutto il comprensorio montano delle Valli del Taro e del Ceno sia opportuno mantenervi attiva una biglietteria gestita da personale.

Quali iniziative intende eventualmente attuare per scongiurare la chiusura della biglietteria gestita dal personale di Borgo Val di Taro.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 14 dicembre 2017
  • Firmatari Rainieri
Scarica Atto
Back to Top