Commissioni disabilità.

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

I sottoscritti
Consiglieri del Gruppo Lega Nord

 

Premesso che:

  • La valutazione e l’accertamento di disabilità sono regolati dalla Legge Regionale n°4 del 2008 “Disciplina degli accertamenti della disabilità – Ulteriori misure di semplificazione ed altre disposizioni in materia sanitaria e sociale”;
  • L’articolo 3 della stessa Legge indicava nelle Aziende Usl l’unico interlocutore del cittadino per accertamenti, valutazioni, e revisioni delle disabilità;
  • L’articolo 5 della LR rimanda ad una successiva delibera le disposizioni di attuazione degli accertamenti delle disabilità;
  • La DGR n°1016/2008 indicava come le aziende Usl come riferimento per “primo riconoscimento”, “aggravamento/adeguamento”, “revisione d’ufficio” delle disabilità;

 

 

Considerato che:

  • Il D.L. 90/2014 convertito dalla L. 114/2015 sposta alcune competenze da Ausl ad Inps;
  • Tra queste competenze troviamo la “revisione d’ufficio”;
  • Restano in carico all’ Ausl il “primo riconoscimento” e “aggravamento/adeguamento”;

 

 

Rilevato che:

  • Diverse segnalazioni pervenute riferiscono di considerevoli riduzioni di punteggi di invalidità da parte della commissione Inps in fase di revisione;
  • La riduzione di questi punteggi comporta forti problemi alle persone che usufruiscono di agevolazioni e aiuti collegati alle specifiche disabilità;
  • Da queste segnalazioni si evince che le commissioni Inps , a differenza di quelle precedentemente attive nelle Ausl, non hanno al loro interno specialisti ricollegabili alle singole specificità;

 

Ritenuto che:

  • Questo tipo di gestione suddivisa tra Ausl e Inps sia difficilmente omogenea nelle sue interpretazioni;
  • Non sia ben chiaro il percorso che un cittadino deve percorrere per richiedere una nuova valutazione in caso si ritenga una revisione errata;

 

 

 

Interrogano la Giunta Regionale per sapere:

  • A chi può richiedere una nuova valutazione il cittadino che ritiene inverosimile una revisione della commissione Inps;
  • Che tipo di composizione ha la stessa commissione;
  • Se dall’intervento della legislazione nazionale si sono riscontrati vantaggi e/o problemi nella gestione del riconoscimento delle disabilità per quanto riguarda la parte burocratica delle pratiche e la comunicazione tra i diversi enti.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 2 febbraio 2017
  • Firmatari Bargi, Delmonte, Fabbri, Liverani, Marchetti, Pettazzoni, Pompignoli, Rainieri, Rancan
Scarica Atto Scarica Risposta
Back to Top