Conca Verde a Fontanelice (Bo) ancora chiusa.

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto
Consigliere del Gruppo Lega Nord

 

Premesso che:

  • La Conca Verde è un complesso turistico-ricettivo ubicato nel Comune di Fontanelice (Bo), costituito da un ristorante-pizzeria (chiuso da diversi anni e privo di gestione) e da una piscina (attualmente gestita da una società privata);

 

Considerato che:

  • L’area che ospita il ristorante/pizzeria è stata ristrutturata e ampliata e i lavori sono terminati nel febbraio 2011;

 

  • Il progetto prevedeva la costruzione di una nuova porzione dell’edificio separata dallo chalet originario, la cui destinazione era vincolata alla promozione e alla degustazione di prodotti tipici locali;

 

  • Per questo ampliamento il Comune aveva richiesto e ottenuto finanziamenti per circa 187mila euro nell’ambito del Piano di sviluppo rurale 2007-2013;

 

Visto che:

  • I finanziamenti vennero successivamente ritirati per il mancato rispetto del vincolo di destinazione della nuova porzione dell’edificio: una vicenda che ha avuto anche risvolti legali con un ricorso al Tribunale di Bologna da parte del Comune di Fontanelice;

 

 

Tenuto conto che:

  • La piscina quest’anno non ha aperto per controversie legali tra gestore (società privata) e proprietario (Comune) penalizzando così una struttura a grande vocazione turistica;

 

  • Se le controversie legali andranno avanti c’è il rischio che la piscina non apra anche nei prossimi anni, causando ingenti danni al turismo e alla ricezione locale;

 

Interroga la Giunta Regionale per sapere:

  • Se è a conoscenza della situazione sopra esposta e quale giudizio ne dia;

 

  • Se non ritenga doveroso cercare di interessare gli enti locali del territorio (Comune di Fontanelice, Circondario Imolese) al fine di ripristinare un complesso turistico ricettivo importante per la Valle del Santerno.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 18 agosto 2017
  • Firmatari Marchetti
Scarica Atto
Back to Top