Coordinamento istituzionale gestione richiedenti protezione internazionale.

Testo dell'atto

RISOLUZIONE

L’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna

Premesso che sono molto frequenti le proteste di Sindaci ed amministrazioni comunali che scoprono la presenza di richiedenti protezione internazionale ospitati nel proprio territorio senza aver ricevuto nessuna comunicazione riguardo il loro collocamento da parte delle Prefetture competenti o comunque dei soggetti gestori dell’accoglienza a cui gli stessi richiedenti sono stati assegnati.

Ritenuto che tali proteste sono assolutamente giustificate in quanto l’accoglienza su un territorio comunale di richiedenti protezione internazionale comporta innegabilmente problematiche di gestione attinenti l’igiene e l’ordine pubblico, la sicurezza nonché la corretta integrazione con il tessuto sociale degli stessi soggetti ospitati, tutte riguardanti le prerogative dei sindaci e delle amministrazioni da essi guidate.

Rilevato che alcuni sindaci hanno cercato di risolvere il problema emanando ordinanze che prevedono per proprietari o conduttori di alloggi che potrebbero essere destinati all’accoglienza di richiedenti protezione internazionale, nonché per i gestori di attività di accoglienza negli stessi alloggi, obblighi di preavviso riguardo tale probabile destinazione d’uso degli immobili e di aggiornamento periodico sull’attività di accoglienza, stabilendo sanzioni amministrative pecuniarie in caso di violazione di tali obblighi.

Considerato inoltre che negli schemi di convenzione per la messa a disposizione di posti straordinari per la prima accoglienza dei cittadini stranieri temporaneamente presenti sul territorio allegati agli avvisi pubblici di gara per l’aggiudicazione dei servizi di accoglienza emanati dal Prefetto di Parma è comunque previsto l’obbligo per ciascun gestore aggiudicatario di trasmettere giornalmente alla Prefettura, al Sindaco del Comune ove è collocata la struttura, alla Questura, e alla Stazione dei Carabinieri competente per territorio l’elenco degli ospiti effettivamente presenti nella struttura.

Impegna la Giunta regionale

Ad attivarsi per migliorare il coordinamento tra istituzioni per la gestione dei richiedenti protezione internazionale da ospitare consentendo in particolare alle amministrazioni locali di essere sempre partecipi delle trattative tra Prefetture, soggetti che gestiscono l’accoglienza e proprietari o conduttori degli immobili utilizzati per tale attività.

Ad attivarsi a tutti i livelli istituzionali affinché le suddette ordinanze sindacali che prevedono obblighi di preavviso e aggiornamento costante ai Comuni riguardo l’attività di prima accoglienza di cittadini stranieri temporaneamente presenti sul territorio nazionale siano rispettate da tutti gli enti e soggetti interessati.

Dettagli

  • Tipo Risoluzione
  • Data 4 settembre 2017
  • Firmatari Bargi, Delmonte, Fabbri, Liverani, Marchetti, Pettazzoni, Pompignoli, Rainieri, Rancan
Scarica Atto
Back to Top