Disturbi sull’identità di genere e finanziamenti. Vediamoci chiaro!.

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto
Consigliere del Gruppo Lega Nord

  

Premesso che:

  • Con Delibera di Giunta 2011/2017 [Assegnazione e concessione di un finanziamento all’Azienda Usl di Bologna per l’attività di assistenza sanitaria ai cittadini affetti da disturbo dell’identità di genere (d.i.g.). Anno 2017.] sono stati assegnati, all’Ausl di Bologna, 100mila euro per sostenere iniziative volte ad affrontare in modo adeguato i problemi di cui sono portatori i cittadini affetti da disturbo dell’identità di genere, in quanto persone che vivono situazioni di particolare svantaggio e sono spesso portatori di bisogni complessi;

 

Considerato che:

  • Si è deciso di imputare la spesa sul “FONDO SANITARIO REGIONALE DI PARTE CORRENTE – QUOTA IN GESTIONE SANITARIA ACCENTRATA. TRASFERIMENTI AD AZIENDE SANITARIE ED ALTRI ENTI PER PROGETTI PER L’INNOVAZIONE E LA REALIZZAZIONE DELLE POLITICHE SANITARIE E DEGLI OBIETTIVI DEL PIANO SOCIALE E SANITARIO REGIONALE (ART.2, D. LGS. 30 DICEMBRE 1992, N.502)” del bilancio finanziario gestionale 2017-2019, anno di previsione 2017;

Ritenuto che:

  • Possano esserci altri ambiti sui quali collocare risorse del Fondo sanitario Regionale;

 

Interroga la Giunta Regionale per sapere:

  • Quali altri progetti vengono finanziati e in quali Ausl, oltre quella di Bologna, e a quanto ammontano le cifre investite.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 5 gennaio 2018
  • Firmatari Marchetti
Scarica Atto
Back to Top