Esenzione fiscale a favore delle aree terremotate.

Testo dell'atto

R I S O L U Z I O N E

(Ai sensi dell’art. 107 del Regolamento)

I sottoscritti Consiglieri Regionali Gruppo Lega Nord Padania

Alan Fabbri, Stefano Bargi, Marco Pettazzoni

Premesso che

a. Per il terzo Natale consecutivo oltre 500 famiglie terremotate dell’Emilia

Romagna sono costrette a vivere nei moduli abitativi provvisori e rurali.

b. La lunga permanenza nelle strutture provvisorie ha come conseguenza

l’incremento dei casi di depressione tra gli abitanti delle zone terremotate.

c. Il rigido freddo degli ultimi giorni ha fatto lievitare i costi delle bollette della

corrente elettrica (anche il riscaldamento si alimenta alla rete) per i residenti

nei moduli abitativi provvisori (MAP) e ne ha accresciuto l’esasperazione.

Rilevato che

Nei moduli abitativi provvisori e agricoli vivono centinaia di bambini, che a

causa di questa situazione di disagio rischiano di contrarre serie patologie.

Considerato che

a. I tempi di attesa per lo sblocco delle procedure burocratiche relative ai

contributi per la ricostruzione post-terremoto risultano estenuanti.

I M P E G N ANO IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE STEFANO BONACCINI e il

COMMISSARIO ALLA RICOSTRUZIONE a:

1. Sollecitare il Governo affinché venga promulgato al più presto l’annunciato

decreto del Ministero delle Finanze per le esenzioni fiscali nelle aree

terremotate.

2. Istituire una commissione esterna composta da tecnici ed esponenti dei

comitati cittadini, allo scopo di verificare procedure ed ordinanze e di snellire le

pratiche burocratiche relative alla ricostruzione post sisma.

3. Farsi carico di almeno il 50% dei costi sostenuti per le bollette elettriche dalle

famiglie che vivono nei moduli abitativi provvisori e agricoli delle aree

terremotate dell’Emilia Romagna.

 

Dettagli

  • Tipo Risoluzione
  • Data 13 gennaio 2015
  • Firmatari Bargi, Fabbri, Pettazzoni
Scarica Atto
Back to Top