Hub di Bologna.

Testo dell'atto

RISOLUZIONE

              dei sottoscritti Consiglieri del Gruppo Lega Nord Emilia e Romagna 

                     

                                 L’Assemblea Legislativa dell’Emilia Romagna      

                

Premesso che:

  • I cittadini stranieri entrati in modo irregolare in Italia sono accolti nei centri per l’immigrazione dove ricevono assistenza, vengono identificati e trattenuti in vista dell’espulsione oppure, nel caso di richiedenti protezione internazionale, per le procedure di accertamento dei relativi requisiti.
  • Queste strutture si dividono in: centri di primo soccorso e accoglienza (Cpsa), centri di accoglienza (Cda), centri di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) e centri di identificazione ed espulsione (Cie).;

 

Considerato che:

  • Nel territorio emiliano e romagnolo è presente un hub regionale di grandi dimensioni che ha un continuo flusso di immigrati clandestini e richiedenti asilo;
  • Questo centro, presente a Bologna in via Mattei, è classificato come centro di accoglienza per richiedenti asilo (Cara);
  • La peculiarità del centro di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) è quella di essere un “centro aperto” ovvero senza limitazione di movimento degli ospiti;

 

 

Rilevato che:

  • In questa struttura sempre più spesso vengono collocate persone provenienti da altre regioni;
  • Tra gli ospiti di questo hub regionale sono presenti immigrati che hanno creato disordini in altre strutture;
  • La libertà di movimento degli ospiti presenti a Bologna non permette un controllo significativo sugli immigrati;

 

IMPEGNA IL PRESIDENTE E LA GIUNTA REGIONALE:

 

  • Alla richiesta di una veloce verifica di chi è profugo e chi clandestino all’interno della struttura di Bologna;
  • Alla richiesta di espulsione immediata di tutti i clandestini presenti nella struttura;
  • Ad attivarsi per un percorso di svuotamento della struttura che ne permetterebbe la chiusura.

Dettagli

  • Tipo Risoluzione
  • Data 16 gennaio 2017
  • Firmatari Bargi, Delmonte, Fabbri, Liverani, Marchetti, Pettazzoni, Pompignoli, Rainieri, Rancan
Scarica Atto
Back to Top