Incendi autobus Servizio di Trasporto Pubblico TEP di Parma.

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE a risposta scritta

Il sottoscritto Consigliere regionale del gruppo Lega Nord Emilia e Romagna

 

Premesso che negli ultimi sei mesi sono quattro gli episodi di incendio di autobus TEP S.p.A. in servizio per il trasporto pubblico in provincia di Parma, di cui due si sono verificati negli ultimi 4 giorni entrambe su percorsi urbani.

Osservato che il problema degli incendi frequenti su questi mezzi, si aggiunge a quelli dell’obsolescenza e della scarsa o cattiva manutenzione degli stessi lamentati da moltissimi utenti, specialmente studenti, del trasporto pubblico stradale su Parma e provincia.

Considerato che è pertanto evidente e innegabile l’esistenza di un grave problema generale di sicurezza per gli utenti e i lavoratori sui mezzi di trasporto della flotta di TEP S.p.A.

Ricordato che TEP S.p.A. come concessionario del servizio di trasporto pubblico stradale utilizza finanziamenti pubblici distribuiti dalla Regione Emilia-Romagna.

Evidenziato che TEP S.p.A. da diversi anni adotta una politica di distribuzione della gran parte degli utili di bilancio annuale tra i due soci proprietari pubblici, Comune di Parma e Provincia di Parma che nell’ultimo anno si sono suddivisi 2 milioni di euro su 2,8 milioni di ricavi netti.

Valutato che una politica ambientale più efficace finalizzata alla riduzione delle emissioni inquinanti passa prima dal sostegno all’utilizzo dei mezzi pubblici che pertanto devono avere garantiti i massimi livelli di sicurezza ed efficienza, piuttosto che da drastici divieti di circolazione per mezzi privati che non si possono considerare obsoleti.

Interroga la Giunta regionale per sapere

Quali sono le cause dei frequenti incendi di mezzi di trasporto di TEP S.p.A.

Quali iniziative si intende attuare per evitare che questi episodi si ripetano.

Se ritiene che la politica di bilancio attuata negli ultimi anni da TEP S.p.A. finalizzata principalmente a ricavare utili da distribuire tra i due soci proprietari pubblici e realizzata attraverso risparmi sulla manutenzione dei mezzi e investimenti ridotti nel ricambio degli stessi, non sia adeguata rispetto all’incentivo del trasporto pubblico locale che si vuole perseguire con una politica ambientale più efficace e quali iniziative ritiene si debbano adottare per invertirla.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 9 ottobre 2018
  • Firmatari Rainieri
Scarica Atto
Back to Top