Interventi per garantire maggiore fruibilità turistica alla Camera di San Paolo di Parma senza ridurre quella del Castello di Torrechiara (PR).

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE a risposta scritta

Il sottoscritto Consigliere regionale del gruppo Lega Nord Emilia e Romagna

 

Premesso che la soluzione adottata dal Polo Museale dell’Emilia-Romagna per migliorare la fruibilità turistica della Camera di San Paolo di Parma assicurandone la certezza di apertura e prolungandone gli orari di visita, è di destinarvi personale ministeriale già adibito alle visite del Castello di Torrechiara riducendo in via sperimentale per tre mesi, fino a marzo 2018, l’orario di apertura di quest’ultimo dalle 8.10 alle 13.50 dal lunedì al sabato e prevedendone la chiusura settimanale la domenica.

Considerato che il Castello di Torrechiara è un’attrazione turistica culturale di prim’ordine tanto da avere già riscontrato nell’ancora corrente anno 2017 il proprio record annuo di visite con oltre 75.000 visitatori.

Ricordato che, durante la visita effettuata il 15 dicembre u.s. a quel Castello dall’Assessore regionale al turismo e al commercio, Andrea Corsini, è stato evidenziato che esso è un’attrazione fondamentale per la promo commercializzazione turistica dell’area soggetta alla competenza della Destinazione Turistica Emilia che si occupa appunto delle Province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia.

Rilevato che il Sindaco di Langhirano ha scritto al Ministro dei beni culturali e del turismo facendo presente il grave pregiudizio economico e i danni d’immagine al territorio del suo comune e della provincia di Parma che comporta la decisione di ridurre le aperture del Castello di Torrechiara per i prossimi tre mesi.

Osservato che particolarmente sfavorevole è la chiusura della domenica che è per il Castello il giorno di massima affluenza di visitatori.

 

Interroga la Giunta regionale per sapere

 

Se condivide che la riduzione della fruibilità turistica del Castello di Torrechiara sia assolutamente dannosa per l’attrattività turistica della provincia di Parma e possa ridimensionare in modo considerevole i programmi e l’attività di promo commercializzazione della Destinazione turistica Emilia.

Se e come intende intervenire presso il Polo Museale dell’Emilia-Romagna e direttamente presso il Ministero dei beni e della attività culturali e del turismo affinché, per garantire maggiore fruibilità turistica alla Camera di San Paolo di Parma, non si debba ridurre quella del Castello di Torrechiara.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 2 gennaio 2018
  • Firmatari Rainieri
Scarica Atto
Back to Top