Lavori di ultimazione Polo Pediatrico Parma.

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Consigliere regionale del gruppo Lega Nord Emilia e Romagna

Premesso che la scorsa primavera diversi media locali davano per ormai imminente l’ultimazione dei lavori per la realizzazione del nuovo Polo Pediatrico del Distretto sanitario di Parma in costruzione nell’area dell’ex scalo merci di viale Fratti a Parma.

Rilevato che, sempre secondo alcuni media locali che riportavano informative diffuse dall’AUSL di Parma, a marzo 2017 erano state completate tutte le opere interne e le opere di urbanizzazione (allacci alla rete energia elettrica, idrica, fognaria bianca e nera, telefonica/dati) mentre erano sostanzialmente ultimate le sistemazioni di aree esterne di pertinenza dell’edificio, quali camminamenti, aiuole, accesso veicolare, illuminazione esterna; erano invece ancora in fase di esecuzione le sistemazioni esterne sull’area necessarie a consentire l’accesso all’edificio ed il collegamento alle reti cittadine che non sono di competenza dell’AUSL.

Osservato che da allora non si ha alcuna notizia riguardo a quando sarà avviata l’attività in tale struttura sanitaria.

Considerato che l’operatività di un nuovo e funzionale polo pediatrico a servizio del distretto di Parma e, riguardo ad alcuni specifici servizi, di tutta la provincia di Parma, è senza dubbio necessaria e urgente considerate le carenze di alcuni spazi dove sono erogati i servizi per pazienti in età pediatrica dall’AUSL di Parma.

Ricordato che con la riorganizzazione dei punti vaccinali è previsto un unico presidio per quel servizio nel Distretto di Parma che è in programma sarà ospitato nel nuovo Polo pediatrico ma ora è provvisoriamente ubicato nella struttura sanitaria di via da Vinci a Parma, nota per non essere ottimale tanto che è in programma di chiuderla quando sarà realizzato il Polo socio sanitario Lubiana San Lazzaro Cittadella in via XXIV maggio.

Interroga la Giunta regionale per sapere

Se risponde al vero che per l’ultimazione del nuovo Polo pediatrico di Parma mancherebbero solo le sistemazioni esterne e che i lavori per esse non sono di competenza dell’AUSL e quindi, probabilmente, del Comune di Parma.

Quali sono i motivi dei ritardi nella consegna dell’opera e quando ritiene che essa potrà essere operativa.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 28 novembre 2017
  • Firmatari Rainieri
Scarica Atto
Back to Top