Mancata convenzione rimozione carcasse animali morti (MO).

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Consigliere Regionale Lega Nord Emilia e Romagna 

Stefano Bargi

                                                                                              

Premesso che

Il Regolamento CE 1069/2009 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 21  ottobre 2009 recante norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati non destinati al consumo umano e che abroga il regolamento (CE) n. 1774/2002 (regolamento sui sottoprodotti di origine animale) fissa norme di polizia sanitaria applicabili alla raccolta, al trasporto, al deposito, alla manipolazione, alla trasformazione e all’eliminazione dei sottoprodotti di origine animale, al fine di evitare ogni rischio per la salute pubblica e della salute degli animali. Il regolamento fissa inoltre le condizioni alle quali i sottoprodotti di origine animale e i prodotti derivati possono essere importati da paesi terzi.

In sintesi tutti gli animali morti devono essere smaltiti avvalendosi di una ditta autorizzata (esclusi gli animali selvatici e gli animali di allevamento), che invierà le carcasse all’inceneritore autorizzato e le ceneri successivamente inviate a discarica autorizzata.

La Delibera di Giunta Regionale ER del 18 MARZO 2013, N. 274 approvava le linee guida per l’applicazione del Reg. CE n. 1069/2009 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 21 ottobre 2009 recante norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati non destinati al consumo umano e abrogava il Reg. CE n. 1774/2002 oggetto di accordo sancito in data 7/2/2013 in sede di Conferenza unificata.

Fino al dicembre 2015 la Provincia di Modena si faceva carico interamente delle spese per la rimozione e lo smaltimento delle carcasse di animali selvatici sostenute dai diversi Comuni (competenza sanitaria che è a loro carico).

Considerato che

In seguito alla Legge Regionale di riordino istituzionale n. 13 del 30/07/2015 alla Provincia di Modena è stata tolta autonomia di spesa in tale materia.

In seguito al vuoto legislativo prodottosi, alcuni Comuni della provincia di Modena hanno provveduto autonomamente (in convenzione con ditte autorizzate) alla rimozione e allo smaltimento delle carcasse di animali selvatici, con spese non indifferenti, in altri casi hanno smesso di effettuare tale servizio e in altri casi hanno inviato una richiesta di rimborso per le spese sostenute alla Provincia di Modena che però attende da mesi disposizioni in merito da parte della Regione Emilia Romagna.

La Regione Emilia Romagna, come risulta dalla risposta della Giunta all’interrogazione ogg. 2458, sta verificando la possibilità di avviare ed affidare sulla base di una gara pubblica il servizio di recupero e smaltimento delle carcasse di fauna selvatica su tutto il territorio regionale con l’obiettivo di offrire una modalità di accesso al servizio univoca.

INTERROGA LA GIUNTA REGIONALE PER SAPERE

Se quanto sopra esposto corrisponda al vero.

Per quale ragione a partire dal 1 gennaio 2016 i Comuni della provincia di Modena non abbiano ricevuto alcun sostegno di carattere economico o alcun rimborso per le spese di rimozione e  smaltimento delle carcasse di animali selvatici.

Quanti Comuni della provincia di Modena abbiano provveduto ugualmente ad effettuare il servizio attraverso convenzioni per la rimozione e lo smaltimento delle carcasse di animali selvatici e quanti al contrario abbiano rinunciato a causa delle spese da sostenere.

Se siano previsti rimborsi per i Comuni modenesi che abbiano provveduto autonomamente e per quanti vorranno farlo.

Per quale ragione, invece, in altre realtà regionali come Reggio Emilia, la Provincia abbia deciso di garantire (rinnovando la convenzione con il CRAS) la prosecuzione del recupero e dello smaltimento delle carcasse degli animali morti lungo le strade provinciali fino al 31 dicembre 2016, determinando le spese di riparto con i vari Comuni.

Se, in quali tempi e con quali modalità la Regione abbia intenzione di stipulare una convenzione per il servizio di recupero e smaltimento delle carcasse di fauna selvatica su tutto il territorio dell’Emilia Romagna.

Consigliere regionale Lega Nord Emilia e Romagna        

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 14 settembre 2016
  • Firmatari Bargi
Scarica Atto
Back to Top