Organizzazione Ospedale Bambini “Pietro Barilla” di Parma.

Testo dell'atto

 

INTERROGAZIONE a risposta scritta

Il sottoscritto Consigliere regionale del gruppo Lega Nord Emilia e Romagna

 

Premesso che l’Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla” è un complesso sanitario all’avanguardia integrato all’interno dell’Azienda ospedaliero universitaria di Parma operativa dal 2013 e realizzata principalmente grazie ad alcune delle maggiori realtà private produttive e non profit del territorio di Parma per dare allo stesso un’eccellenza di livello nazionale e non solo per la cura dei malati di età pediatrica.

Osservato che nell’organizzazione interna del personale medico e nella gestione degli incarichi di dirigenza medica che vi afferiscono si ravviserebbero le seguenti criticità:

  • Su 7 strutture complesse afferenti alla macrostruttura apicale di tutto il complesso, il Dipartimento materno infantile, 5 sarebbero dirette da facenti funzione quasi tutte da lungo tempo: chirurgia pediatrica (da 1 anno), clinica pediatrica (da 4 anni), pediatria generale e d’urgenza (da 1 anno dopo due cambi di direzione nei due anni precedenti), pediatria e oncoematologia (da 3 anni), neonatologia (da 1 mese);
  • L’unità operativa di gastroenterologia ed endoscopia digestiva che opera anche sugli adulti sarebbe ricompresa nella struttura complessa di gastroenterologia ed endoscopia digestiva rientrante invece nel Dipartimento materno infantile;
  • 4 pediatri, di cui 2 con incarichi di alta specializzazione, in organico a strutture del dipartimento materno infantile, opererebbero stabilmente presso l’unità operativa di gastroenterologia ed endoscopia digestiva per adulti;
  • La responsabile del centro di endocrinologia non sarebbe specializzata in pediatria ma in organico alla clinica pediatrica.

Considerato che tali presunte criticità organizzative date dalla temporaneità di troppi incarichi direttivi e dalla commistione tra ruoli effettivi ed inquadramenti creerebbero notevoli difficoltà nell’attività operativa delle varie strutture interessate e non assicurerebbero all’intero complesso pediatrico l’eccellenza e l’attrattività anche al di fuori del territorio di Parma per cui è stato realizzato.

Interroga la Giunta regionale per sapere

Se sono effettivamente esistenti presso l’Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla” le sopra indicate criticità nell’organizzazione del personale medico, quali ne sono le cause e se e con quali iniziative si intende risolverle.

Se ritiene di primaria importanza la stabilizzazione organizzativa dello stesso complesso pediatrico nell’ottica sia di dare concretamente seguito al progetto di eccellenza fortemente voluto dalla città di Parma e dai principali sostenitori privati di esso, sia di rilanciare nel suo insieme l’Azienda ospedaliero universitaria di Parma e la Facoltà di medicina e chirurgia dell’ateneo parmense oppure ritiene più opportuno che non debba raggiungere livelli di eccellenza e di forte attrattività ma debba rimanere ancorato al ridimensionamento in atto per varie cause, compresi gli scandali giudiziari, delle suddette azienda e facoltà universitaria.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 12 ottobre 2018
  • Firmatari Rainieri
Scarica Atto
Back to Top