Prefabbricato Istituto Superiore d’Arzo – Montecchio.

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Consigliere del gruppo Lega Nord Emilia e Romagna

 PREMESSO CHE

  • Le Dotazioni Territoriali sono disciplinate al Capo A-V dell’Allegato alla L.R. 24.03.2000, n. 20 “Disciplina generale sulla tutela e l’uso del territorio”. Il sistema delle dotazioni territoriali è costituito dall’insieme degli impianti, opere e spazi attrezzati che concorrono a realizzare gli standard di qualità urbana ed ecologico ambientale definiti dalla pianificazione urbanistica comunale.
  • L’istituto superiore D’Arzo, in provincia di Reggio Emilia, si articola in due sedi: quella di Montecchio – che ospita il liceo scientifico, tre indirizzi tecnici e uno professionale – e quella di Sant’Ilario, che ospita un indirizzo tecnico ed uno professionale (Ipsia), entrambi nell’ambito grafica e comunicazione.
  • Da un anno circa è stato sottoscritto un accordo tra la Provincia e il Comune finalizzato alla realizzazione di una nuova sede per il “D’Arzo” di Sant’Ilario.
  • Ad oggi però le aule sono situate all’interno di prefabbricati acquistati dalla Provincia di Reggio Emilia per un importo di 60.000 Euro.

RILEVATO CHE

  • Dalle mappe catastali risulterebbe che Il prefabbricato dell’Ipsia sia stato installato su di un terreno in parte non suo, ma di ignari privati, senza alcun avviso o accordo preliminare, poggiando addirittura sui parcheggi di un condominio.
  • Con ordinanza n.59 del 30-09-2017 avente oggetto “ISTITUZIONE TEMPORANERA DI POSTI AUTO PER LA SOSTA RISERVATI AL CONDOMINIO FORUM”, il comune di Sant’Ilario d’Enza (RE) ordina di riservare all’uso esclusivo del condominio di cui sopra i parcheggi posti sul lato ovest dello stabile stesso per tutta la durata di installazione del prefabbricato a servizio della scuola d’Arzo, a parziale copertura del disagio arrecato.
  • Nel medesimo documento il Comune specifica che: ”Parte dell’area già destinata a parcheggio è di proprietà del condominio Forum e a seguito dell’installazione del prefabbricato non può più essere utilizzata essendo interclusa dal prefabbricato stesso

CONSIDERATO CHE

  • Se tutto quanto sopra esposto corrisponde al vero, la vicenda comprometterebbe l’immagine e il ruolo del Comune e della Provincia, enti preposti al contrasto degli abusi edilizi in genere.

Interroga la Giunta regionale per sapere

  1. Se è a conoscenza e conferma il fatto che sia stata la Provincia ad acquistare e collocare il prefabbricato citato in premessa.
  2. Se il Comune abbia dato il via libera per l’utilizzo del terreno su cui poggia il prefabbricato.
  3. Se concorda con il fatto che si sia manifestato nella zona un illecito utilizzo dei terreni di titolarità privata.
  4. Se la sottrazione dei parcheggi per l’utilizzo del suolo da parte del suddetto prefabbricato compromette i requisiti urbanistici della zona o dell’edificio pubblico adiacente.

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 24 ottobre 2017
  • Firmatari Delmonte
Scarica Atto
Back to Top