Sicurezza all’Ospedale Maggiore di Bologna.

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto
Consigliere del Gruppo Lega Nord

Premesso che:

  • gli ospedali sono presidi che 24 ore su 24 sono al servizio dei cittadini;
  • sempre più spesso le strutture ospedaliere, soprattutto se dotate di Pronto Soccorso, sono meta di utenti con problematiche anche psichiatriche;
  • capita frequentemente che fruitori dei servizi sanitari mettano in pericolo l’incolumità di operatori sanitari e altri cittadini;
  • non è raro che vi siano furti all’interno delle strutture ospedaliere;

 

Considerato che:

  • la città di Bologna ha una struttura (Ospedale Maggiore) sempre più al centro dell’attenzione per il rischio sicurezza;
  • gli organi di stampa ci informano spesso di eventi criminali o violenti all’interno della struttura;

 

Rilevato che:

  • in passato lo stesso problema era stato affrontato aumentando la presenza delle forze dell’ordine negli spazi dell’ospedale;
  • questa decisione venne presa (sicuramente) nel 2013 dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal Prefetto;

 

Ritenuto che:

  • la situazione attuale ripropone un aumento di insicurezza all’interno dell’Ospedale Maggiore di Bologna;
  • la presenza delle guardie giurate all’interno della struttura è chiaramente sotto organico;
  • la presenza di Forze dell’Ordine dovrebbe essere assicurata tramite un presidio fisso;

 

 

Interroga la Giunta Regionale per sapere:

  • in che modo e con quali tempi intenda risolvere i problemi legati alla sicurezza del pronto Soccorso e della struttura tutta dell’Ospedale Maggiore di Bologna

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 18 gennaio 2017
  • Firmatari Marchetti
Scarica Atto Scarica Risposta
Back to Top