Situazione discarica di Carpi (MO).

Testo dell'atto

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Consigliere Regionale Lega Nord Emilia e Romagna 

Stefano Bargi

                                                                                              

Premesso che

Il 21 ottobre 2015 sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna è stata pubblicata la Valutazione di impatto ambientale (VIA), Titolo III della L.R. n. 9/99: Progetto di realizzazione del 4° lotto della discarica di Fossoli, localizzata in Comune di Carpi (MO), Via Valle n. 21, proponente Aimag Spa.

Il progetto consiste nella realizzazione di un nuovo lotto presso la discarica esistente finalizzata allo smaltimento di rifiuti non pericolosi e il nuovo lotto (n.4) avrà una volumetria aggiuntiva pari a 325.000 m³, con un ampliamento per occupazione di nuove superfici pari a circa 27.500 m2 e per sopraelevazione pari a circa 8.000 m2.

Il progetto è sottoposto a Valutazione Impatto Ambientale (VIA) in quanto l’impianto (la discarica di Fossoli) ricade nella tipologia definita al punto A.2.6) della LR.9/99 “Discariche di rifiuti urbani non pericolosi con capacità complessiva superiore a 100.000 mc”.

Il procedimento di VIA coincide con la presentazione dell’istanza, avvenuta il giorno 24/09/2015 e deve concludersi entro 150 giorni naturali consecutivi dalla data di pubblicazione dell’avviso nel Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Emilia-Romagna (BURERT), salvo eventuali sospensioni dei termini previste ai sensi della medesima Legge regionale (art.16 della LR.9/99).

In caso di inutile decorso dei termini per l’assunzione del provvedimento di VIA da parte delle autorità competenti, trova applicazione quanto disposto in materia di poteri sostitutivi dall’articolo 30 dalla L.R. n. 6/2004.

Considerato che

Nonostante siano trascorsi i 150 giorni previsti per la conclusione del procedimento la Valutazione di Impatto Ambientale non sarebbe ancora stata effettuata.

L’art. 30 della L.R. n. 6/2004 prevede che: “Nelle materie di propria competenza legislativa, la Regione, nel rispetto del principio di leale collaborazione, esercita il potere sostitutivo sugli Enti locali nei casi in cui vi sia una accertata e persistente inattività nell’esercizio obbligatorio di funzioni amministrative e ciò sia lesivo di rilevanti interessi del sistema regionale e locale”.

INTERROGA LA GIUNTA REGIONALE PER SAPERE

Se quanto sopra esposto corrisponda al vero.

Le ragioni del ritardo nella conclusione del procedimento di VIA per la discarica di Fossoli lotto n. 4.

Se la Regione intenda intervenire, avvalendosi dei poteri conferiteli dall’art. 30 della L.R. n. 6/2004.

Consigliere regionale Lega Nord Emilia e Romagna          

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 21 luglio 2016
  • Firmatari Bargi
Scarica Atto Scarica Risposta
Back to Top