Situazione Disprassia Verbale Evolutiva in Emilia – Romagna.

Testo dell'atto

 INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

Il sottoscritto Consigliere Regionale Lega Nord Emilia e Romagna 

Stefano Bargi

                                                                                              

Premesso che

Nei giorni scorsi, in provincia di Reggio Emilia, è stato organizzato il convegno gratuito su una malattia poco nota, dal titolo “Disprassia: una nuova compagna di classe”, organizzato dall’Aidee (Associazione italiana disprassia dell’età evolutiva).

Si tratta di un disturbo della progettazione e coordinazione motoria che si può concretizzare con problemi sia verbali sia motori.

Uno degli obiettivi del convegno era quello di sensibilizzare sulle difficoltà affrontate dalle famiglie perché la malattia venisse riconosciuta e fosse ottenuta qualche risposta dalle scuole e dai servizi sanitari.

Considerato che

Durante il convegno è emerso che una famiglia emiliana per avere una certificazione si è dovuta recare fuori regione, dove è stata diagnosticata una grave disprassia verbale.

Con la documentazione ufficiale, i genitori del bambino affetto da disprassia si sono presentati alla Ausl e alla scuola di competenza per avviare percorsi terapeutici e di affiancamento.

In tutte le Ausl emiliano romagnole non esistono logopedisti certificati, i costi sono molto alti e la malattia non sarebbe molto conosciuta, così gli interessati si sono dovuti rivolgere ad una struttura privata.

INTERROGANO LA GIUNTA REGIONALE PER SAPERE

Se quanto sopra esposto corrisponda al vero, per quale ragione la disprassia non sia ancora riconosciuta dalla Regione Emilia Romagna come malattia che necessita di cure specifiche, costringendo le famiglie con bambini affetti da tale disturbo a rivolgersi ad altre regioni.

Se intenda attivarsi per effettuare il riconoscimento della disprassia, coinvolgendo le Ausl emiliano romagnole ed evitare la migrazione delle famiglie verso la sanità privata.

 

Consiglieri regionali Lega Nord Emilia e Romagna           

Dettagli

  • Tipo Interrogazione
  • Data 18 maggio 2017
  • Firmatari Bargi
Scarica Atto Scarica Risposta
Back to Top