DISCARICA DI BARICELLA: MARCHETTI (LEGA), LA REGIONE CHIARISCA IN MERITO ALLE COMUNICAZIONI PARALLELE TRA GLI UFFICI E IL SINDACO

“Il Comune di Baricella vuole far tornare in funzione un impianto di smaltimento rifiuti non previsto dal Piano Regionale, e questo lo abbiamo capito. Quello che a dire il vero proprio non riusciamo a capire è perché”.

Daniele Marchetti, consigliere regionale della Lega Nord torna così sul caso della discarica di Baricella alla luce delle ultime novità che parlano di alcuni contatti tra il Sindaco e la Regione.

“A quanto si apprende – attacca Marchetti -, il Sindaco di Baricella, nel disperato tentativo di far inserire la discarica presente sul territorio da lui amministrato nel Piano, ha avuto uno scambio di email con la struttura regionale. Un vero e proprio commento al Piano – continua Marchetti -, che il Comune ha poi successivamente definito in una risposta data al nostro Consigliere Comunale Mirko Lazzari, un ‘parere informale espresso dal primo cittadino a titolo personale’. Peccato che quelle comunicazioni siano state protocollate a livello regionale e che come mittente risulti il Comune di Baricella! Un parere a titolo personale o ufficiale? Delle due l’una: il Sindaco, ha scritto a un funzionario regionale a titolo personale utilizzando impropriamente la casella di posta del Comune, oppure stanno soltanto cercando di togliere le castagne dal fuoco perché probabilmente quelle comunicazioni non erano poi così tanto a titolo personale?”.
“Non comprendiamo tutta questa segretezza – continua Marchetti -, in fin dei conti il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti ha avuto un iter lungo e le osservazioni presentate con la massima trasparenza non sono state poche. Perché dunque queste comunicazioni parallele? La vicenda – conclude – è sempre più torbida. Per l’ennesima volta pretendiamo una risposta dalla Giunta Regionale”.