DISCARICA DI BARICELLA: MARCHETTI (LEGA), IL SINDACO CHIEDE FIDUCIA? HA GIA’ CAMBIATO VERSIONE TRE VOLTE, BASTA NASCONDERSI DIETRO A UN DITO!

“La domanda è tanto semplice quanto il silenzio che ne consegue è chiarificatore. Ma sulla discarica di Baricella, Sindaco e Regione a che gioco stanno giocando?”.

Così, Daniele Marchetti, consigliere regionale della Lega Nord, torna a puntare i riflettori sulla discarica di Baricella dopo che il Sindaco di Baricella ha chiesto ‘fiducia’.

“L’anno scorso – attacca Marchetti – l’amministrazione comunale parlava di conferimenti di inerti, nessun rifiuto urbano o speciale, poi abbiamo appreso che il progetto in realtà prevedeva addirittura il conferimento di rifiuti pericolosi, ipotesi bocciata da Atersir.
Oggi il primo cittadino di Baricella cerca di tranquillizzare tutti chiedendo fiducia per il suo lavoro. Fiducia? Ha cambiato versione tre volte, che fiducia dovremmo avere?”.
“Quella di Baricella – continua il consigliere del Carroccio – diventerà una discarica vera e propria con rifiuti urbani e speciali. Ma a questo punto il Piano Rifiuti Regionale, a cosa serve? Dovevano rimanere tre discariche per garantire l’autosufficienza a livello regionale e Baricella tra queste non c’era. Cos’è successo? Conti sbagliati o i numeri che finora sono stati resi noti non corrispondono alla realtà?”.
“Stiamo ancora attendendo una risposta dalla Regione – conclude Marchetti -. Basta nascondersi dietro a un dito”.
Sul tema interviene anche Mirko Lazzari, consigliere comunale leghista di Baricella: “sembra che la spinta per aprire questa discarica venga dalle amministrazioni locali e non da Hera o dalla Regione”.
“Se ciò fosse dimostrato, pretenderemmo le immediate dimissioni dei sindaci che antepongono interessi economici ai polmoni dei cittadini. In questa ottica la fretta del Pd per le fusioni comunali sembra più diretta alla spartizione della torta delle compensazioni fra più soggetti, che ai veri interessi del territorio”.