ECOTECNICA, C’E’ L’IMBARAZZO DELLA REGIONE. POMPIGNOLI (LEGA): “TUTTO FERMO. DOPO 10 MESI, I RIFIUTI SONO ANCORA LI’”

“Dopo 10 mesi i rifiuti sono ancora lì”.

È questa la sintesi dell’intervento di oggi in assemblea legislativa, del consigliere regionale della Lega Massimiliano Pompignoli che sulla situazione di grave pericolo venutasi a creare nel quartiere di San Lorenzo in Noceto con il fallimento di Ecotecnica Srl, ha presentato un’interpellanza alla quale ha risposto l’Ass.re Gazzolo.

“Nel piazzale e nelle vasche ci sono ancora circa 1000 tonnellate di rifiuti di cui un quinto pericolosi. Dopo i primi rilievi del Comune e di Arpae, tutto si è fermato. Non soltanto il deposito non è stato ripulito, ma si è lasciato che il tempo trascorresse senza muovere un dito. La gestione di questa emergenza, da parte dell’Amministrazione forlivese, è al limite dell’indecenza. In questi mesi abbiamo assistito a un riconcorrersi imbarazzante di dichiarazioni contrastanti, prima del Sindaco e poi dell’Ass.re all’ambiente Sanzani che hanno continuato ad allungare il brodo, prendendo tempo ogni volta. Ma le vasche di stoccaggio sono ancora piene e il sito resta un deposito incontrollato di rifiuti, in parte pericolosi che, dopo 10 mesi, non sono ancora stati rimossi.”
“L’imbarazzo dell’Ass.re Gazzolo, intervenuta in aula per comunicarmi che le procedure di gara sono tutt’oggi in corso, è stato evidente. Non soltanto l’Ass.re ha certificato, con le sue parole, l’inefficienza e l’inadeguatezza del Comune di Forlì, ma, cosa ancor più grave, non ha saputo indicarmi i tempi tecnici necessari per completare una volta per tutte lo svuotamento del sito dai rifiuti presenti e bonificare l’area. La vicenda di Ecotecnica” – conclude Pompignoli – “è solo l’ultimo esempio della totale incompetenza di questa Amministrazione. Peccato che in ballo, questa volta, ci siano l’ambiente e la salute dei nostri cittadini”.