ENOTECA REGIONALE: MARCHETTI (LEGA), PRESTO IN COMMISSIONE LA DELIBERA PER DARE ATTUAZIONE ALLA NOSTRA RISOLUZIONE SULLA VALUTAZIONE DELLA CONGRUITA’ DELLA SPESA

“Durante la visita che abbiamo effettuato ieri presso l’Enoteca Regionale ci è stato comunicato che a breve approderà in Commissione la nuova delibera che darà piena attuazione alla nostra risoluzione. Un passo importante verso il ridisegno dell’Enoteca stessa”. Daniele Marchetti, consigliere Regionale della Lega Nord esprime piena soddisfazione per l’arrivo in Commissione della delibera che di fatto garantisce maggiori tutele per istituzioni e produttori associati all’enoteca.

“La nostra richiesta verteva su un punto cardine – spiega Marchetti -: introdurre criteri idonei alla valutazione della congruità della spesa ammessa a contributo, al fine di dimostrare in modo trasparente l’adeguatezza e la convenienza economica dell’acquisizione di beni e servizi. Nello specifico dell’Enoteca – continua -, la Giunta regionale, per promuovere i prodotti enologici della regione, concede contributi sulla base di programmi preventivamente deliberati e presentati da Enoteca regionale Emilia-Romagna”.

“Tali programmi – chiarisce Marchetti – individuano le finalità, gli obiettivi specifici e le spese previste per lo svolgimento delle attività di promozione di che competono all’ Enoteca. L’Ente, però, non è tenuto a presentare e valutare più preventivi per l’acquisizione dei beni e servizi necessari all’attuazione dei propri programmi di attività e può ricorrere senza limitazioni ad affidamenti diretti. Ed è proprio su questi affidamenti diretti che alcuni mesi fa scoppiò il caso delle presunte fatture gonfiate finite sotto la lente della Guardia di Finanza”.

“Ecco perché – conclude – la richiesta alla Giunta regionale di introdurre criteri idonei alla valutazione della congruità della spesa ammessa a contributo, ha trovato un voto condiviso con le altre forze politiche. Ora, con il prossimo arrivo in Commissione della delibera – conclude – possiamo dire di aver portato a casa un primo risultato. Ci auguriamo però che sempre con la massima collaborazione i lavori in Commissione procedano spediti”.