FABBRI E PETTAZZONI (LN): “CENTO, NEGOZIO ASSALTATO. ENNESIMO EPISODIO DI CRIMINALITA’ NEL TERRITORIO: UN’ EMERGENZA CONTINUA E SOTTOVALUTATA”

“Fa ormai soltanto sorridere, nel migliore dei casi, chi continua a sottovalutare l’emergenza criminalità nei nostri territori”. Alan Fabbri, capogruppo della Lega Nord in Regione, commenta l’ennesimo caso che ha scosso il territorio di Cento (Ferrara). La scorsa notte, i ladri hanno assalito uno storico esercizio commerciale nella frazione di Corporeno, gestito da Renato Borgatti insieme alla moglie Cristina Lavezzo.
“Solidarietà alle vittime di questo odioso episodio”, è quella che esprime il leader del Carroccio emiliano-romagnolo, ricordando tra l’altro  come Borgatti sia da anni militante LN. “Una persona che ha sempre difeso e diffuso i valori in cui crediamo. Conosciamo la sua forza – sottolinea Fabbri – lui e la sua famiglia sapranno subito rialzarsi, per continuare a rappresentare, con la loro attività commerciale, un punto di riferimento fondamentale per il territorio’.
Un territorio che ultimamente è sempre più preso di mira dai malviventi, come ricorda Marco Pettazzoni, consigliere regionale del Carroccio e consigliere comunale a Cento. “Abbiamo chiesto un coordinamento interforze  – spiega – per affrontare quella che è una vera e propria emergenza. L’insicurezza non è soltanto percepita ma reale, il caso di Corporeno lo ha dimostrato per l’ennesima volta”.