FESTIVAL INTERNAZIONALE TEATRO IN PIAZZA: POMPIGNOLI (LEGA), BALLERINO URINA DAVANTI A TUTTI? SPETTACOLO INDECENTE PAGATO DALLA REGIONE

Lo spettacolo ‘Tino Seghal (untitled) (2000)’ arriva sui banchi del Consiglio Regionale. A sollevare i riflettori sul “Festival Internazionale del Teatro in Piazza” di Santarcangelo di Romagna, giunto alla sua 45edizione è Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega Nord e Presidente della 1° Commissione – Bilancio.

“Nell’ambito di quest’ultima rassegna – attacca Pompignoli – ha suscitato scalpore e sconcerto tra il pubblico l’esibizione pomeridiana di un ballerino completamente nudo che ha concluso la sua performance urinando davanti a tutti. Un gesto – continua il consigliere del Carroccio – che, se eseguito da chiunque altro, sarebbe stato perseguito penalmente ai sensi degli artt.527 e 529 del codice penale, ovvero atti osceni in luogo pubblico. Invece l’indecente spettacolo andato in scena sul palco non solo è costato una cifra spropositata, ma è stato sostenuto da diversi partner tra i quali la Commissione europea, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l’APT Servizi e la Regione Emilia-Romagna (che ha partecipato con un patrocinio oneroso di circa 300 mila euro)”.

“Davanti alla presa di posizione del sindaco ventisettenne di Santarcangelo di Romagna e Presidente di Santarcangelo Teatri, Alice Parma, che ha difeso l’autonomia della direzione artistica del festival e la libertà di espressione degli artisti – tuona Pompignoli – non possiamo che restare allibiti. Per questo – continua – ho depositato un’interrogazione alla giunta per chiedere al presidente Bonaccini come giudichi la scelta della direzione artistica del festival, e se non ritenga opportuno condannare pubblicamente questo genere di manifestazioni in virtù del dispendio di risorse pubbliche – circa 750 mila euro – e della natura oltraggiosa di alcuni spettacoli in rassegna”.