FIDENZA: RAINIERI E RANCAN, DEMICHELI IN PRESSING NELLE AZIENDE PER PROMUOVERE IL SI’. BASTA CON QUESTI COMPORTAMENTI DA PRIMA REPUBBLICA

“A quanto si apprende oggi, accompagnata dal sindaco di Fidenza, l’onorevole del Pd Paola Demicheli, Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle Finanze si sarebbe recata in vista presso l’azienda Pinko di Fidenza promuovendo il sì al referendum. Se fosse vero sarebbe un atto gravissimo. Capiamo benissimo che il Pd si gioca la faccia su questo referendum e che il futuro del premier è legato a doppio filo all’esito delle urne, ma quando si esagera si esagera. Ora, entrare in azienda e chiedere di parlare ai lavoratori per promuovere il sì al referendum è assolutamente allucinante. Intanto perché mancava il più basilare contraddittorio e poi perché queste adunate in azienda promosse da politici e sindaci assomigliano più ai dikat di un vecchio modo di fare politica che al sistema democratico e partecipato che dovrebbe essere legato a tutte le votazioni. Ancora di più se sul piatto si mette la Carta Costituzionale. Al sottosegretario Demicheli e al sindaco di Fidenza ci permettiamo di ricordare che per il ruolo che ricoprono non sono semplici esponenti di partito, ma rappresentanti dei cittadini. Di tutti i cittadini. Sia di quelli che voteranno ‘sì’ che di quanti voteranno ‘no’. Il loro atteggiamento, invece, ci lascia pensare che probabilmente non se no sono ancora resi conto. Peggio, preferiscono non farlo”.

Lo annunciano Fabio Rainieri, vicepresidente del Consiglio Regionale dell’Emilia e Matteo Rancan, consigliere regionale Segretario del Carroccio.