LIVERANI (LN): “FAENZA, DUE AMBULANZE PER UN BACINO DI 100MILA PERSONE: VI SEMBRA NORMALE?”

“Due sole ambulanze per un bacino di circa 100mila utenti: vi sembra normale?”.

A chiederlo è il consigliere regionale della Lega Nord, Andrea Liverani, che oggi ha depositato un atto ispettivo nel quale chiede se la Regione se sia previsto l’acquisti di nuovi mezzi di soccorso per il territorio ravennate.

“Nell’ambito ospedaliero di Faenza, cui gravitano all’incirca 100.000 utenti, erano operative 3 ambulanze, assegnati alle 3 zone di competenza: Faenza, Valle del Lamone e Valle de Senio. Ebbene – spiega il consigliere leghista – in data 26 ottobre 2018 è stata inviata agli Infermieri operatori di centrale e agli equipaggi dei mezzi di soccorso una circolare che spiegava come, a causa di lavori sulla via Ravegnana, una delle 3 ambulanze sarebbe stata spostata a San Pietro in Vincoli, riducendo dunque a 2 gli automezzi attrezzati a disposizione del territorio di Faenza”.

Poiché il grande bacino di utenza di Faenza era già difficilmente gestibile con 3 sole autoambulanze, lo spostamento di uno dei mezzi su un altro ambito ha da subito creato grandi disagi agli utenti che agli operatori.

Ed è da qui che prende le mosse l’interrogazione alla Giunta di Liverani, il quale chiede: “Vogliamo sapere sia quante sono ad oggi le ambulanze operanti nell’ambito di Faenza e se sono previsti acquisti di nuovi mezzi di soccorso per il territorio ravennate. Stiamo assistendo alla distruzione delle nostre eccellenze sanitarie, per un mero ragionamento economico. E mentre Regione ed ASL tagliano, gli unici a rimetterci sono sempre e solo gli utenti”.