MARCHETTI (LEGA): “CON.AMI, FINITA LA BATTAGLIA A SUON DI CARTE BOLLATE, ORA SI PASSI AI FATTI: SERVE UN PIANO INDUSTRIALE”

Il Tribunale amministrativo regionale per l’Emilia-Romagna ha bocciato in camera di consiglio (presidente il magistrato Giancarlo Mozzarelli) il ricorso presentato da 21 dei 23 Comuni del Con.Ami contro la delibera di nomina del cda del Consorzio. Un giudizio cautelare sulla richiesta di sospensione dell’atto che il Tar ha ritenuto non fondata non riconoscendo la sussistenza di un “danno grave e irreparabile”.

“Ora, finita la battaglia condotta a carte bollate, non esistono più impedimenti e, finalmente, il consiglio di amministrazione del Con.Ami si potrà concentrare sui “fatti”: serve un piano industriale che, finalmente, preveda che il patrimonio del Consorzio venga investito sul territorio e non rimanga più congelato inutilmente come è accaduto sino ad oggi” commentano il consigliere regionale della Lega, Daniele Marchetti, ed il segretario imolese del Carroccio, Marco Casalini.

“Ho già chiesto di convocare la commissione Bilancio e Affari istituzionali per venerdì 19 aprile. In quell’occasione occorrerà capire che cosa si intenda fare, ad esempio, con la discarica, per la quale si sta attendendo una sentenza del Consiglio di Stato. Comunque sia, occorrerà garantire una sostenibilità economica al Consorzio mettendo sul tavolo tutti gli scenari possibili” conclude Marchetti.