MARCHETTI (LEGA): “PIANO TRASPORTI REGIONALE: PRESENTATO EMENADENTO PER NON LASCIARE ‘ISOLATA’ IMOLA”

Il tempo delle chiacchiere e dei “nulla di fatto” è finito: è venuto il momento di mettere nero su bianco la realizzazione di un’opera strategica quale è il ponto sul fiume Santerno, che consentirà di aprire un nuovo corridoio est-ovest in grado di veicolare il traffico all’esterno del centro abitato di Imola.

E’ quanto prevede l’emendamento al Prit (Piano Regionale Integrato Trasporti) presentato dal consigliere leghista, Daniele Marchetti.

“La realizzazione del ponte sul Santerno – spiega l’esponente del Carroccio – è nell’agenda del Comune di Imola da almeno 30 anni, ma è sempre rimasto sulla carta divenendo oggetto di un assurdo scaricabarile fra Regione e Comune, che, ad oggi, ha portato ad un nulla di fatto. Il mio emendamento, volto a inserire il Ponte all’interno del Prit come infrastruttura strategica, è proprio volto a superare l’impasse cui abbiamo assistito in tutti questi anni, a mettere “una pezza” all’incompetenza e alla mancanza di visione strategica degli amministratori che sino ad oggi si sono alternati al governo del nostro territorio. Perché è evidente: il nuovo ponte alleggerirebbe il traffico sulla rete stradale urbana, soprattutto quello diretto nell’area industriale o al casello autostradale, ed avere più infrastrutture significa avere più servizi, più offerta di lavoro, più opportunità per il territorio e meno traffico”.

“Noi siamo per i sì alle infrastrutture, con i “no” e i “forse” non si va da nessuna parte, come abbiamo visto negli ultimi 30 anni” conclude Marchetti.