MARCHETTI (LN): “DANNI DA MALTEMPO A BOLOGNA: SE I SOLDI DI STATO E REGIONE NON SARANNO SUFFICIENTI LA GIUNTA BONACCINI HA UN PIANO B?”

“Se è vero che la Regione si sta operando verso i territori montani per aiutarli a uscire dall’emergenza causata dall’ondata di maltempo, che ha provocato danni ingenti e disservizi praticamente in tutto l’Appennino emiliano-romagnolo, comprese ampie zone collinari, è anche vero che fra neve e frane i Comuni hanno già i conti in rosso. Per questa ragione, la prossima settimana, sarà inviata al Governo centrale la richiesta di “Stato di emergenza nazionale”, decisa dalla Giunta dell’Emilia-Romagna nei giorni scorsi dopo le segnalazoni arrivate in Regione e all’Agenzia regionale di Protezione civile da parte dei Comuni montani di quasi tutte le province emiliano-romagnole. Tuttavia, la domanda è un’altra: qualora i fondi nazionali e regionali non fossero sufficienti per far fronte a tutte le criticità segnalate, la Giunta Bonacciani ha in tasca un piano “B” capace di risolvere le emergenze?”. E’ quanto chiede in un’interrogazione alla Giunta di Viale Aldo Moro il consigliere regionale della Lega Nord, Daniele Marchetti.

“Il lavoro della Regione, insieme ai sindaci e agli amministratori locali, si sta concentrando soprattutto sul reperimento di fondi necessari a finanziare il ripristino dell viabilità comunale, a sostenere le spese straordinarie sostenute dalle amministrazioni locali per gli interventi urgenti dopo l’emergenza neve e gelicidio, le frane ed il dissesto idrogeologico, pertanto alle risorse regionali potrebbero affiancarsi quelle nazionali” spiega il consigliere del Carroccio.

“Poiché fra le aree colpite troviamo molti Comuni della Città metropolitana di Bologna e considerato che in passato molte delle risorse stanziate per eventi simili sono risultate insufficienti per colmare il vuoto delle casse locali, quali sono gli inteventi già pianificati dalla Giunta Bonaccini? Quanti di questi interventi riguardano i comuni compresi nella Città metropolitana di Bologna? Quali e quante risorse economiche saranno necessarie per far fronte a tutte le emergenze? Quante risorse ricadranno negli interventi necessari sul territorio bolognese?” chiede Marchetti nella sua interrogazione.