MARCHETTI (LN): “IMOLA, IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI “IRREGOLARI”: QUANTE OPPORTUNITÀ MANCATE PER IL PALAGENIUS”

Se il Palagenius, la struttura che ospita la pista di pattinaggio indoor, a seguito di due sopralluoghi è stata definita “irregolare” dall’Ausl è anche vero che, più in generale, la gestione dell’impianto sportivo imolese lascia a desiderare per il mancato sviluppo in termini di opportunità commerciali. Ed oltre a ciò, non sono poche le ombre sulla regolarità edilizia e urbanistica della struttura che ospita la pista di pattinaggio”.

Tant’è che il consigliere regionale della Lega Nord, Daniele Marchetti, ha depositato oggi un’interrogazione a risposta scritta nella quale chiede alla Giunta di accendere un faro sul Palagenius.

“Si stanno moltiplicando le segnalazioni dei cittadini che lamentano problematiche inerenti alla struttura e alla gestione del Palagenius – spiega il consigliere leghista -. L’Azienda Usl di Imola, attraverso la propria Unità operativa di Igiene e sanità pubblica ha effettuato, sia di propria iniziativa che su segnalazione di privati, due sopralluoghi in data 10 ottobre e 30 dicembre 2015, a seguito dei quali ha inviato comunicazioni a vari soggetti istituzionali (fra cui il Comune) in cui riportava “le difformità igienico sanitarie riscontrate” e in cui chiedeva “la verifica della regolarità edilizia e urbanistica della struttura”. Ebbene – sottolinea Marchetti – in attuazione ai contenuti di tale comunicazione, il Comune di Imola – con determinazione del dirigente competente – ha disposto il divieto di prosecuzione dell’attività di somministrazione temporanea di alimenti e bevande in occasione di iniziative organizzate presso la suddetta struttura”

A questo, punto, il consigliere del Carroccio, interroga la Giunta di Viale Aldo Moro per sapere “quali siano state le sanzioni comminate al gestore del Palagenius”, “se il riscontro di irregolarità nella gestione della struttura, soprattutto inerenti alle irregolarità igienico sanitarie possano mettere a repentaglio il contratto fra gestore della struttura e Comune” e “quali controlli siano previsti, anche a sorpresa, per verificare la regolarità della gestione della struttura”.

“L’amministrazione comunale imolese uscente si è fatta bella più volte sulla gestione degli impianti sportivi presenti nel nostro comune. Purtroppo non è tutto oro quel che luccica, infatti ultimamente ho ricevuto diverse segnalazioni da parte di cittadini che lamentano diverse problematiche riguardanti proprio la gestione di una sportiva di proprietà comunale. Mi riferisco al Palagenius, pista di pattinaggio coperta con pallone, situata all’interno di un anello esterno dedicato alla stessa disciplina sportiva: una struttura certamente importante dal punto di vista sportivo, ma che si presta anche ad un suo utilizzo polivalente, come ad esempio per esposizioni ed eventi” – commenta Marchetti, che continua -: “Purtroppo pare infatti che la gestione della struttura non sia delle più brillanti, infatti sono diversi i soggetti che dopo aver organizzato alcuni eventi all’interno della struttura in questione, hanno giurato di non rimetterci più piede. Un danno quindi, non solo per i gestori che hanno in affidamento il Palagenius, ma soprattutto per tutti i cittadini, visto che la struttura è di proprietà comunale”.

“In passato – spiega il consigliere regionale – ho effettuato alcune verifiche tramite la Regione e questa mia interrogazione non esaurisce il mio interesse verso tutte le strutture sportive imolesi. Verificherò, anche perché qualcuno continua a sostenere che ci siano ancora delle pecche nella gestione del Palagenius, ma non voglio arrivare a conclusioni affrettate. La cosa certa però, è che non basta vantare un alto numero di impianti sportivi di proprietà comunale, bisognerebbe gestirli al meglio e soprattutto controllare scrupolosamente chi ha in gestione queste strutture” conclude Marchetti.