MARCHETTI (LN): “IL NUOVO SERVIZIO DI “TRAMA DI TERRE”? UN’ALTRA INUTILE OCCASIONE PER LUCRARE SPERPERANDO SOLDI PUBBLICI”

“Il nuovo servizio “Welcome to Imola District and its neighboring territory”, la mappa che ha l’obiettivo di permettere alle donne migranti di vivere al meglio la città e i suoi spazi attraverso le segnalazioni fatte da altre donne migranti arrivate prima di loro, è solo ed inutilmente dispendioso. E, ovviamente, a pagare sarebbero sempre e ancora loro: i contribuenti imolesi”. Non usa mezzi termini il consigliere regionale e capolista della Lega alle prossime elezioni amministrative del Comune di Imola (in programma il 10 giugno), Daniele Marchetti, per bocciare il progetto lanciato dall’associazione “Trama di Terre”.

“È di tutta evidenza come, in un periodo di emergenza economico-lavorativa come quella attuale, lanciare un progetto, che si riassume nell’attivazione di una mappa che consente alle donne migranti di comprare carne halal piuttosto che andare in moschea, non abbia senso. Del resto – attacca il consigliere leghista – si sprecano già tantissime risorse dei nostri cittadini per l’integrazione dei richiedenti asilo: sono già sin troppe le figure professionali lautamente pagate per integrare queste persone che, ricordiamolo, nella maggioranza dei casi non hanno alcun diritto di rimanere nel nostro Paese” conclude Marchetti.