MASSIMILIANO POMPIGNOLI (LN): «OBIETTIVI AMBIZIONI PER IL 2020, MA LE RISORSE CHE LA REGIONE HA STANZIATO SONO INSUFFICIENTI»

«Gli obiettivi che ci si è posti per centrare i parametri fissati dall’Ue per il 2020, in merito alla qualità dell’aria, sono ambiziosi, ancorché giusti. Tuttavia, la Regione ha stanziato risorse esigue per arrivarci.» Il consigliere regionale leghista, Massimiliano Pompignoli, è intervenuto in Assemblea legislativa, in qualità di relatore di minoranza, sul provvedimento riguardante il Piano per qualità dell’aria (“Piano aria integrato regionale”, cioè Pair 2020). «La linea della direttiva europea e del decreto che la recepisce indica chiaramente la direzione di marcia, che è quella di portare ad una riduzione dal 64% all’1% entro la scadenza del 2020 il numero dei soggetti esposti ai fattori di rischio. Il giudizio può essere positivo, ma non può prescindere da una condizione necessaria: quella delle risorse.» Pompignoli ha spiegato che per finanziare le 94 azioni necessarie per arrivare al miglioramento della qualità dell’aria (in settori come realtà urbane, energia, attività produttive, agricoltura e così via) le risorse sono poche: per esempio, i 600 milioni per rinnovare il parco autobus. «Il trasporto pubblico locale, come il tema dell’energia, che va dal risparmio all’utilizzo di fonti rinnovabili – continua Pompignoli – non sono temi avulsi dalla questione più generale.» L’inquinamento atmosferico, ha fatto capire Pompignoli, «è un problema drammatico e che va a affrontato in stretta sinergia con tutte le regioni che già si sono attivate, con i loro programmi di riduzione degli inquinanti: Piemonte, Lombardia, Veneto, ma anche con le Province Autonome di Trento e Bolzano e il Friuli Venezia Giulia, che siedono dal 2005 nel tavolo di concertazione interregionale. Perché solo tutti insieme – fa capire Pompignoli – si potrà centrare l’obiettivo. Quello che si contesta all’Emilia-Romagna è la necessità impellente di individuare risorse aggiuntive, al fine di arrivare agli obiettivi posti dal piano entro il 2020.»