MIGRANTI PER IL SERVIZIO DI VIGILANZA SCOLASTICA. RAINIERI (LAGA): “È CONTRO IL BUON SENSO DARE L’AUTORITÀ DI FAR RISPETTARE LE REGOLE AI DEI CLANDESTINI CHE NON LE RISPETTANO”

“Una iniziativa scandalosa e rischiosa, unicamente figlia dell’imperterrito buonismo verso i migranti dell’amministrazione pizzarottiana”. Questo il commento del Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega, Fabio Rainieri, alla notizia che il Comune di Parma arruolerà alcuni richiedenti asilo per il servizio di vigilanza scolastica.

“Si vuole dare l’autorità di far rispettare le regole a persone di cui non si conosce quasi mai nulla se non che le regole non le hanno rispettate perché sono arrivati in Italia da clandestini e per la gran parte dei casi non hanno nemmeno diritto a restarvi – ha quindi aggiunto il Consigliere regionale leghista – Vedremo gestire il traffico da quelli che poco prima abbiamo trovato fare i parcheggiatori abusivi che magari indosseranno abusivamente la pettorina del servizio comunale per avere credibilità nel riscuotere l’obolo illecito al parcheggiatore intimorito.  E come quasi sempre accade per le iniziative contro il buon senso, questa è anche pericolosa perché, lo dicono le cronache quotidiane, Parma è piena di richiedenti asilo che commettono reati di vario genere dallo spaccio di droga a vari atti di violenza. Pizzarotti si prepara alle regionali cercando di scavalcare a sinistra il PD e il resto della sinistra buonista e lassista con cui si alleerà. Chiederò comunque alla Giunta regionale con una interrogazione cosa ne pensa di questa iniziativa e se la ritiene regolare. La Legge regionale sulla Polizia locale, infatti, prevede per dare ausilio agli agenti delle polizie locali il ricorso al volontariato. Ho seri dubbi però che i richiedenti asilo possano essere considerati dei volontari”.