MINACCE DI MORTE A DELMONTE: RAINIERI (LEGA), UNITI PER DIRE NO A OGNI GENERE DI MAFIA

Piena solidarietà al vice capogruppo della Lega Nord in Regione, Gabriele Delmonte minacciato di morte da Alfonso Mendicino, il protagonista del video reso pubblico dallo stesso Delmonte nel quale l’uomo, un cittadino cutrese, che da anni vive a Reggio Emilia, denigra i reggiani con frasi offensive.

La esprime Fabio Rainieri, vicepresidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna invitando le istituzioni a farsi sentire: “Frasi come quelle pronunciate da questo ben poco signore – attacca Rainieri – che prima definisce Delmonte un maiale e poi ricorda che in Calabria con i maiali si fanno le salsicce, le soppressate, i capocolli, le costate e  la pancetta, sono inaccettabili”.

“La lotta alla mafia – continua Rainieri – è una lotta che tutti dobbiamo condividere, dal primo all’ultimo degli eletti. Per questo invito tutte le istituzioni a fare quadrato attorno a Gabriele Delmonte. E, badate bene, non per un fatto di visibilità, ma perché solo restando uniti e dicendo a un’unica voce: fuori la mafia da casa nostra, riusciremo a cambiare le cose. A Gabriele va la mia solidarietà personale, ma sono certo anche quella di tutti i militanti e dei sostenitori della Lega Nord che da sempre sostengono la sfida per cambiare la nostra terra e per cacciare a calci nel sedere chi pensa di venire qui a fare il bello e il cattivo tempo”.

“Io sono con te, andiamo avanti insieme per liberare l’Emilia da ogni genere di mafia. Alla Regione – conclude Rainieri – anche alla luce di questi fatti gravissimi, rinnovo l’invito ad accogliere la mia richiesta di una commissione di inchiesta sul fenomeno mafioso. Non possiamo e non dobbiamo continuare a fare finta di niente. Il problema esiste, insieme possiamo risolverlo”.