MONDIALE DI MOTOCROSS E OCCASIONI SFUMATE PER FAENZA ANDREA LIVERANI (LN): «SINDACO E PD INCAPACI DI VALORIZZARE UN CIRCUITO DI CARATURA MONDIALE, TANT’E’ CHE IL TITOLO IRIDATO VERRA’ ASSEGNATO NELLA VICINA IMOLA»

«Faenza possiede uno degli impianti più moderni del territorio, frequentato anche da un campione come Valentino Rossi. Tuttavia, l’impasse che caratterizza il sindaco Malpezzi e il Pd ha fatto sì che la città perdesse l’occasione di organizzare il campionato mondiale di motocross.» Il consigliere regionale della Lega Nord, Andrea Liverani, sottolinea la totale mancanza di progettualità della giunta, che una dopo l’altra si sta facendo sfuggire occasioni irripetibili. «Come quella di organizzare a Faenza la competizione per il titolo iridato, che si è aggiudicata la vicina Imola, la quale avrebbe portato sicuramente lustro e un indotto importante sul territorio faentino.» Eppure, le condizioni c’erano tutte: «Imola ha un autodromo tra i più importanti al mondo, non c’è dubbio alcuno, ma per organizzare il mondiale di motocross si dovrà intervenire per realizzare un circuito tra Paddock 2 la collina della Rivazza – evidenzia Liverani -. Da questo punto di vista, Faenza avrebbe potuto giocare sul fatto che un percorso per il motocross già funzionale e di livello esiste già, come testimoniano le frequenti presenze di un campione delle due ruote come Valentino Rossi. L’organizzazione del mondiale poteva rappresentare un’occasione di importante di rilancio per il nostro territorio, ma inspiegabilmente la giunta a guida Pd continua a perdere tutti i “treni” più importanti. Speriamo che qualcuno si svegli, perché altrimenti il declino della città continuerà inesorabilmente.»