PETTAZZONI (LN): “CREVALCORE, MIASMI DALL’IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO. LA REGIONE DISPONGA SUBITO I CONTROLLI, CITTADINI PREOCCUPATI PER LA SALUTE”

“Odori sgradevoli, timori che questi miasmi possano causare problemi di salute: i cittadini hanno il diritto di conoscere le cause di un fenomeno che sta destando più di una preoccupazione”. Marco Pettazzoni, consigliere regionale della Lega Nord, ha presentato un’interrogazione alla Giunta, affinché si attivi e faccia luce su quanto sta accadendo a Crevalcore, nel Bolognese: nel territorio comunale, si trova un sito di compostaggio gestito dalla cooperativa Città Verde, “da cui – sottolinea il consigliere – da diverso tempo si diffondono cattivi odori. A riguardo le segnalazioni negative continuano ad arrivare dagli abitanti, preoccupati, della vicina Bevilacqua. Ma la soluzione no”. 
Sta diventando un caso l’impianto di Crevalcore, anche perché “la cooperativa dichiara sul proprio sito internet che l’impianto è dotato di un biofiltro in grado di abbattere il 99,5% degli odori, tale da renderlo un’eccellenza per quanto riguarda il contenimento delle esalazioni. Ma le esalazioni evidentemente proseguono – attacca Pettazzoni – ed è ora di vederci chiaro. Il consigliere sprona allora la Giunta regionale: “E’ urgente chiarire se nella zona siano stati fatti controlli sulla qualità dell’aria e nel caso quali risultati abbiano dato. Ed è comunque necessario che ulteriori controlli vengano predisposti, anche in diversi momenti della giornata: il cattivo odore, che si percepisce anche a grande distanza, deve essere debellato, per prevenire ulteriori disagi e preoccupazioni presso la popolazione”.