NUOVO POLO PEDIATRICO. RAINIERI E CAVANDOLI (LN): “PERCHè NON APRE?”

“Quando aprirà il nuovo Polo pediatrico in viale Fratti? Quali sono i motivi dei ritardi?”. Queste le principali domande che la Lega Nord pone in due interrogazioni presentate in Regione Emilia-Romagna e nel Comune di Parma rispettivamente dal Vice Presidente dell’Assemblea legislativa regionale, Fabio Rainieri,  e dalla Capogruppo leghista nel Consiglio comunale del capoluogo, Laura Cavandoli.

“A marzo, secondo i media locali che facevano riferimento ad informazioni prese direttamente dall’AUSL di Parma, sembrava  che per ultimare i lavori mancassero solo i completamenti dell’esecuzioni esterne sull’area per consentire l’accesso all’edificio ed il collegamento alle reti cittadine che non sono di competenza dell’AUSL – ha spiegato il Consigliere regionale Rainieri – Vorremmo capire cosa è successo e soprattutto se questi ritardi sono dovuti ad inefficienze del Comune di Parma, visto purtroppo che l’amministrazione di Pizzarotti ci ha già abituato a lungaggini su altre opere, vedi ad esempio l’odissea della Scuola europea. Alla Giunta regionale chiedo di interessarsi per far aprire al più presto questa struttura che non solo la città ma tutto il Distretto sanitario di Parma e, per certi servizi, tutta la provincia, aspetta da tempo. Infatti, ora i disagi per i bambini che devono ricevere servizi sanitari pediatrici e loro genitori sono troppi”.

“L’11 settembre in Consiglio comunale il Sindaco Pizzarotti aveva risposto ad una mia specifica domanda che il nuovo Polo pediatrico all’ex scalo merci sarebbe stato inaugurato in quello stesso mese – ha aggiunto la Consigliere comunale Cavandoli – Da allora non si è saputo più nulla, mentre i disagi per chi deve ricevere prestazioni pediatriche in città continuano ad aumentare. Basta pensare che nel Distretto sanitario di Parma, dopo la recente riorganizzazione dei punti vaccinali, esiste un solo presidio per quelle prestazioni per Parma, Colorno, Sorbolo, Mezzani e Torrile. Dovrebbe essere ospitato nel nuovo Polo pediatrico ma è provvisoriamente ubicato presso la Pediatria di comunità in via Da Vinci a Parma, struttura notoriamente non ottimale”.