POMPIGNOLI (LN): “CASO IBC, POCO CREDIBILE CHE I VERTICI SIANO CADUTI DALLE NUVOLE. DA RIVEDERE LA STESSA ESISTENZA DELL’ISTITUTO”

“E’ come se fossero tutti caduti dalle nuvole, uno scenario francamente poco credibile”. Massimiliano Pompignoli, consigliere regionale della Lega Nord, commenta quanto emerso dall’audizione dei vertici dell’Istituto per i Beni Culturali, finito nella bufera per il caso dei dipendenti assenteisti. Durante le Commissioni Bilancio, Affari generali e istituzionali, sono stati ascoltati, come il Carroccio aveva chiesto da subito, il presidente dimissionario Angelo Varni e il direttore Alessandro Zucchini, autosospesosi in attesa delle verifiche sul caso portato alla luce dal tg satirico ‘Striscia la Notizia’.
“I vertici dell’Istituto hanno dichiarato di non avere mai avuto segnalazioni di comportamenti anomali da parte dei dipendenti – spiega il consigliere del Carroccio, che ricopre anche l’incarico di presidente della Commissione – , descrivendo in tal modo la notizia come una sorta di fulmine a ciel sereno. Una ricostruzione che non ci convince. Chiediamo perciò che le verifiche su quanto emerso siano non solo scrupolose ma totalmente approfondite”. Anche perchè, ricorda Pompignoli, l’istituto è finanziato dalla Regione: “La Giunta ha parlato di ente strategico, ma la realtà ci pare completamente diversa. Tanto che è opportuna una seria riflessione sull’opportunità della sua estessa esistenza”.