RISARCIMENTI ALLUVIONI COLORNO E LENTIGIONE. RAINIERI (LEGA): “NO DELLA REGIONE AGLI INDENNIZZI PER I VEICOLI”.

“La Regione non stanzierà fondi aggiuntivi per i risarcimenti ai beni mobili registrati danneggiati dagli alluvioni di Colorno e Lentigione nel dicembre 2017”. È quanto ha annunciato il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega, Fabio Rainieri, a seguito del dibattito tenutosi in aula assembleare per un question time che aveva presentato insieme all’altro Consigliere regionale leghista, Gabriele Delmonte.

“Avevamo chiesto alla Giunta regionale di fare come ha fatto la Regione Toscana per l’alluvione di Livorno sempre del 2017, ovvero di prevedere stanziamenti aggiuntivi, con risorse proprie, per risarcire i danni subiti dai veicoli a motore che come beni mobili registrati non possono essere rimborsati con la procedura avviata dallo Stato e il cui iter è in corso, con scadenza per la presentazione delle domande il prossimo 23 ottobre – ha quindi aggiunto Rainieri – Dall’Assessore regionale Gazzolo abbiamo solo sentito un tentativo maldestro di scaricare le responsabilità sull’attuale Governo che avrebbe stanziato troppo pochi fondi per i risarcimenti ai privati. Peccato però che sia le procedure che escludono i risarcimenti per i beni mobili registrati, sia gli stanziamenti sono stati deliberati dai precedenti governi nazionali guidati dal PD in cui milita la stessa Gazzolo ed il Presidente della nostra Regione Bonaccini, rispettivamente le prime dal Governo Renzi nel 2016 e i secondi dal governo Gentiloni con la finanziaria per il 2018. Inoltre Bonaccini e il PD con questa vicenda pare si siano anche rimangiati la parola data, perché ai comitati alluvionati avrebbero promesso risorse aggiuntive proprio per risarcire quello che il Governo nazionale non avrebbe risarcito”.